17 Agosto 2014

Gb, Foreign Office: “Attenti ai borseggiatori a Roma. Nella zona di Termini e sul bus 64 alto il rischio”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il Foreign Office rilancia l’allarme microcriminalità nella Capitale. Il ministero degli Esteri inglese nella sezione “Safety e security” del suo sito, alla voce “Italy”, mette sull’avviso i turisti britannici soprattutto per quanto riguarda i borseggiatori nei grandi centri cittadini, e li esorta a essere vigili sui mezzi pubblici. Citando espressamente Roma, l’avviso raccomanda particolare attenzione per quanto riguarda l’area intorno alla stazione Termini e il bus 64 che porta a San Pietro. Poi invita alla vigilanza sui treni e nei principali aeroporti, “specialmente Fiumicino”, e quando si scaricano i bagagli da treni e pullman.

I consigli utili del Foreign Office del Governo Britannico (gov.uk)

I consigli utili del Foreign Office del Governo Britannico sulla “Sicurezza Italiana” (gov.uk)

Il governo britannico apre gli occhi ai propri turisti che visiteranno Roma. “Fate attenzione sui mezzi pubblici e nelle aree affollate di Roma, soprattutto intorno alla stazione Termini e sull’autobus 64 che porta a San Pietro”. Così il governo britannico ha messo in guardia i propri cittadini che scelgono di visitare l’Italia, Roma in primis. Sul sito istituzionale, nella sezione “Consigli di viaggio”, si legge, infatti, di fare attenzione ai borseggi e agli scippi ed esser particolarmente “vigili” nelle stazioni e negli aeroporti (in primis Fiumicino).

Le indicazioni del Foreign Office britannico riguardano anche i furti di automobili. “Diffidate di offerte di aiuto per le gomme a terra, soprattutto nel tratto di autostrada tra Napoli e Salerno” si legge. E i consigli non tralasciano di controllare in Italia le licenze dei tassisti e la situazione scioperi, “spesso annunciati con poco preavviso”.

La polemica del sindaco di Roma, Ignazio Marino: “Londra peggio di Roma”. Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, non l’ha presa affatto bene e ha commentato le indicazioni del governo britannico come “fuorvianti e pericolosi”. “In realtà, come ho già segnalato l’anno scorso all’ambasciatore della Gran Bretagna in Italia – ha sottolineato Marino – esistono dati internazionali e inconfutabili che dimostrano che Londra è, dal punto di vista della criminalità, assai più pericolosa di Roma. Ed è per questo che il governo italiano, giustamente, segnala ai nostri turisti la pericolosità di diversi quartieri londinesi. Roma accoglie con gioia tutti i turisti del Regno Unito, ma i romani – ha concluso Marino – si sentono offesi da avvertimenti che hanno un odore di superiorità inesistente”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127