12 Giugno 2014

Luino, pubblicato l’avviso ai cittadini sul pagamento di IMU, TASI e TARI

Tempo medio di lettura: 3 minuti

La Giunta del Comune di Luino, nello scorso mese, ha deliberato alcune decisioni in materia di IMU, TARI E TASI. Sono state così indicate le categorie di immobili per le quali non si deve pagare l’IMU, i soggetti ai quali è stato rinviato il pagamento e chi invece dovrà pagare l’acconto entro il 16 giugno. Per quanto riguarda la TASI si attende l’attuazione del decreto legge voluto dal Governo Renzi, mentre per la TARI, invece, il Comune ha dimezzato la tassa del 50% rispetto a quanto dovuto nel 2013.

(news.attico.it)

(news.attico.it)

Ecco chi è esente dall’IMU 2014. Si conferma che l’IMU (Imposta MUnicipale o Imposta Municipale Propria) non è dovuta per le seguenti categorie di immobili:

  1. abitazioni principali e relative pertinenze (C2, C6 e C7 solo una per ogni abitazioni principale) che non siano classate nelle categorie A1, A8 e A9;
  2. le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazioni abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;
  3. ai fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal decreto del Ministro delle infrastrutture 22 aprile 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 146 del 24 giugno 2008;
  4. alla casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
  5. a un unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall’articolo 28, comma 1, del decreto legislativo 19 maggio 2000, n. 139, dal personale appartenente alla carriera prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica;
  6. i fabbricati rurali ad uso strumentale;
  7. i terreni agricoli;
  8. i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati.

Chi paga l’acconto dell’IMU il 16 ottobre 2014. Si comunica, inoltre, che la Giunta Comunale con propria deliberazione n. 49 del 3 giugno 2014 ha rinviato il termine di pagamento dell’IMU per i seguenti soggetti, in attesa che il Consiglio Comunale si pronunci in materia di assimilazione ad abitazione principale, al medesimo termine di scadenza dell’acconto TASI (16 ottobre 2014):

  1. Cittadini residenti all’estero e iscritte nelle liste AIRE che siano proprietari o titolari di altri diritti reali di un’abitazione  tenuta a disposizioni e non occupata da terzi;
  2. Proprietari di abitazioni concesse in comodato gratuito dal soggetto passivo dell’imposta a parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale;
  3. Proprietari (o usufruttuari) anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, con riferimento alla loro abitazione principale, a condizione che la stessa non risulti locata.

Chi paga l’acconto dell’IMU il 16 giugno 2014. Resta invariato l’obbligo di pagamento dell’acconto IMU, avente scadenza il 16 giugno 2014, in capo ai contribuenti che sono in possesso di immobili soggetti ad IMU (abitazioni principali classate nella categorie A1, A8, A9 e loro pertinenze, immobili tenuti a disposizione o locati, aree fabbricabili, immobili ad uso commerciale e produttivo ecc). Ai fini di tale versamento deve essere considerato il 50% dell’imposta dovuta prendendo a riferimento l’aliquota vigente nel 2013, pari al 9,1 per mille. Sul sito istituzionale del Comune di Luino è disponibile il motore di calcolo del dovuto che permette anche la stampa del modulo F24 compilato cliccando qui.

L’acconto 2014 della TASI (“Tassa sui Servizi Indivisibili”). E’ in fase di definizione il decreto legge che fisserà il rinvio del termine del pagamento dell’acconto TASI. Le informazioni in possesso dell’ufficio ad oggi confermano il rinvio al 16 ottobre 2014.

L’acconto 2014 della TARI (tassa sui rifiuti). Con deliberazione n. 48 del 3 giugno 2014 la Giunta Comunale ha approvato l’emissione degli avvisi di pagamento della nuova tassa rifiuti (TARI) nella misura del 50% di quanto dovuto per l’anno 2013. Pertanto a breve saranno recapitati gli avvisi di pagamento che potranno essere saldati in due rate di pari importo con scadenza 31 luglio e 30 settembre 2014.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127