EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
11 Ottobre 2013

Nesci (M5S): “Perché spendere 24 milioni per nuovi concorsi per la Polizia di Stato? Le graduatorie ci sono già”

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Questa mattina alla Camera è stata presentata un’interpellanza urgente da parte della deputata M5S, Dalila Nesci, su due max concorsi pubblici per la copertura di circa 8 mila posti come sovrintendenti della Polizia di Stato. Il Ministero dell’Interno, Angelino Alfano, che tramite un decreto legislativo, ha indetto questi concorsi nonostante la possibilità di far scorrere le graduatorie esistenti che gli era stato suggerito di seguire già in Parlamento, senza spendere nessun euro.

La Camera dei Deputati (befan.it)

La Camera dei Deputati (befan.it)

“Il Consiglio di Stato, nel diritto e nella sostanza, aveva bocciato queste semplificazione adottati nei nuovo concorsi – spiega la Nesci in aula – Con fonte primaria, il governo Monti concesse al Ministero dell’Interno ad adottare procedure concorsuali semplificate per risolvere le carenze di organico dei sovrintendenti della polizia. Parliamo di migliaia di posti di vacanti che potrebbero essere dati a migliaia di idonei, nell’attesa. La legge lo consente: e voi che cosa fate? State li a bandire nuovi concorsi, a spendere altri milioni, a trovare giustificazioni impossibili. Le procedure individuate dal Ministero necessitano di decreto subordinato, il cui schema ha ricevuto pesanti obiezioni dal Consiglio di Stato, sia perché le procedure individuate complicano le cose, sia perché complicano le cose, sia per vizi di base, tipo la mancata considerazione della lingua straniera.”

Quindi, stando ai fatti, qual è il motivo del bandire questi nuovi concorsi, se la legge, prima, ed il Consiglio di Stato, poi, hanno approvato l’adottamento dello scorrimento di queste graduatorie? Perché spendere questi altri 24 milioni di euro per nuovi concorsi quando potrebbero essere risparmiati o essere destinati a qualcos’altro? E la meritocrazia degli scorsi concorsi non è più valida?

Ecco l’intervento, di questa mattina nell’aula di Montecitorio, della deputata grillina Nesci, con la replica del vice-ministro dell’Interno Bubbico e la contro-replica della promotrice dell’interpellanza.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127