Madrid | 19 Novembre 2017

“Luinesi all’Estero”, Paolo Russo a Madrid consulente finanziario in una banca spagnola

La nostra rubrica si compone di un'altra testimonianza, quella di Paolo che da alcuni anni si è trasferito in Spagna. Ecco quello che ci ha raccontato

Tempo medio di lettura: 4 minuti

“Luinesi all’estero” è una rubrica nata negli scorsi anni e che oggi, periodicamente, continua a raccontare la vita e le esperienze di tutti i cittadini della nostra zona che hanno lasciato Luino per cercar fortuna e lavoro andando via dell’Italia. Ben quarantatré finora i luinesi che hanno risposto alle nostre domande ed altri che ancora devono rispondere.

Nel frattempo, siamo andati a trovare Paolo Russo che da anni si è trasferito all’estero e oggi abita a Madrid, dove lavora come consulente finanziario per la banca spagnola Santander. Questo è quello che ci ha raccontato.

Raccontaci di te… Quando sei andato via dall’Italia? Dove vivi?

Il mio percorso di studi è cominciato nel mitico liceo scientifico “Vittorio Sereni” di Luino, dove ho ottenuto il diploma. In seguito, ho conseguito una laurea in Economia presso la università di Lugano e un master in Finanza a Madrid. Nella mia vita ho fatto diverse esperienze, e sono passato per la Svizzera (Losanna, nel 2013), fino a finire (nel 2015) nella capitale spagnola. Vivo attualmente a Madrid, una città fantastica, da visitare ma soprattutto da vivere.

Quali motivi ti hanno portato a lasciare l’Italia?

Non ci sono stati dei veri e propri motivi, direi piú che altro che le circostanze della mia vita mi hanno portato qui. In generale sono sempre stato una persona molto curiosa nel conoscere gente di diverse culture e ho sempre avuto la ambizione di intraprendere una carriera professionale vivendo in una grande metropoli Europea. Madrid era una cittá da me molto conosciuta, dato che avevo passato un anno di studi universitari (e ci aggiungerei anche qualche festicciola) come studente di intercambio Erasmus.

Di cosa ti occupi?

Attualmente lavoro nel settore della consulenza finanziaria, e sono stato chiamato da poco per un progetto a lungo termine nella banca Santander. Cercando di spiegarlo nella maniera piú semplice, lavoro come analista di rischio dei mercati finanziari in un progetto dettato dalla Banca Centrale Europea.

Come si svolge il tuo lavoro quotidianamente?

Beh, diciamo che si comincia facendo un bel viaggetto in metro. La giornata solitamente è composta nel lavorare con il computer effettuando analisi di portafoglio, effettuiamo riunioni con vari dipartimenti dove partecipo con il mio team e il senior manager del mio progetto. In pausa pranzo generalmente mangio con i colleghi con i quali ho stretto davvero buone amicizie e che mi permettono di staccare un pò dal lavoro quotidiano.

Hai avuto esperienze lavorative in Italia? Se sì, quali differenza hai riscontrato?

Non ho avuto nessun’altra esperienza lavorativa. In linea generale ho riscontrato differenze abbastanza evidenti tra Svizzera e Spagna (i due stati dove ho trascorso gli ultimi 4 anni). Sicuramente, come potete immaginare, gli orari sono molto diversi, e in  Spagna si tende a effettuare ogni tipo di attività come minimo un’ora più tardi rispetto alla Svizzera.

Come ti trovi nel paese in cui vivi? Ti sei integrato nella società?

Alla grande! La cosa per la quale si differenzia la Spagna dalla maggior parte dei posti in cui sono stato è la vita sociale. Sempre e quando è possibile, i madrileni non perdono l’occasione per prendersi una birra e mangiarsi le famose tapas in compagnia. La maggior parte delle volte, conosci sempre persone nuove con le quali hai la possibilità di ascoltare e condividere diverse esperienze. Inoltre, mi sono iscritto ad una squadra di calcio a 7, dove faccio la mia classica partita della domenica. Ho avuto la fortuna di conoscere delle persone davvero speciali. Madrid è una città in continuo movimento ed è davvero molto comoda per spostarsi con i mezzi. Non ha dei grandissimi monumenti, però l’atmosfera che crea è unica, e permette di sentirti sempre come se fossi a casa in ogni momento della giornata (e soprattutto della notte). Durante il weekend, riesco ad organizzare spesso con i miei amici o con la mia ragazza dei viaggi in giro per la Spagna.

Quali difficoltà hai riscontrato?

Beh, diciamo che i tempi burocratici non sono dei migliori. Molte volte mi è capitato di avere avuto problemi di questo tipo nell’ambito lavorativo e personale. Con tutta sincerità, la cultura dei tori non la capisco proprio. Per il resto mi trovo molto bene.

In quali altri paesi hai vissuto? Come ti sei trovato dal punto di vista lavorativo?

Ho vissuto in Svizzera. Devo dire che è un paese da ammirare a livello educativo, la federazione investe tanto nei propri giovani e gli studenti sono molto formati. Purtroppo non posso dare una opinione nell’ambito lavorativo.

Ti manca qualcosa dell’Italia? Cosa?

Dell’Italia mi mancano un’infinità di cose. Prima di tutto la mia famiglia, i miei amici di sempre, e tutte le persone che mi hanno cresciuto da quando ero piccolo. Poi non parliamo del cibo, dei nostri paesaggi e del mitico lago maggiore, che purtroppo posso solo vedere sui social network.

E invece, che progetti hai per il futuro?

Per il mio futuro lavorativo vorrei continuare a migliorarmi nel mondo della finanza, cambiando progetti ed arricchirmi a livello di conoscenza. Devo ammettere che a Madrid mi trovo benissimo e la idea è trovare proprio qui una stabilità, anche se non è mai da escludere la possibilità che cambierò paese.

Pensi che un giorno tornerai in Italia?

Ovviamente si, potrebbe essere. L’Italia resterà per sempre il mio paese. Ai lettori invece dico che se hanno pensato di fare un giretto a Madrid, non esitate a contattarmi! Potete scrivermi su Facebook, e cercherò di essere di aiuto il più possibile.

Dopo quelle a Marco ZanattaNicholas VecchiettiSilvia CamboniAlice GambatoFabio SaiMatteo Lattuada, Luciano AmadeiAntonio BuccinnàPatrizia DelleaFabiana SalaGiorgia ParodiEmanuele MaranoWilmer TurconiRoberto ZanaldiSerena FortunaMichel AndreettiGiuseppe ScaleseFrancesca SaiIros BarozziRosita CordascoFederico FolciaAlessio BadialiMarco ChiminiMark MasneriMaria Giovanna FolciChiara TepsichGabriele RomanoCristian MassaMattia StragapedeRoberto BrambiniSerena FiorilloSerena MartinelliRamona CerinottiLuca Maremmi,  Dario CaputoMirco ZaniniAndrea FaraceAntonio ArcieriLorenzo BinaElena ArgentonStefano Belluz e Carol Baggiolini questa è la quarantatreesima testimonianza della rubrica “Luinese all’estero”.

Continueranno le interviste ad altri luinesi che vivono e lavorano tra Europa, America, Africa, Asia e Australia.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127