Grantola | 8 Maggio 2024

Grantola, quattro serate alla San Carlo per scoprire “Il mistero etrusco”

A raccontare il mondo affascinante degli Etruschi all’ex chiesa di San Carlo, saranno Paola Biavaschi, Giulio Facchetti, Federico Crimi e Marco Fazio. Primo appuntamento giovedì

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Il più misterioso popolo d’Italia? Gli Etruschi. Ma chi erano? Che lingua parlavano? Quali misteri adoravano? E, soprattutto, quanto è rimasto di loro in noi?

Le risposte a queste domande si potranno trovare nel nuovo ciclo di lezioni d’arte organizzati dalla Pro Loco di Grantola e dagli Amici della San Carlo che hanno chiamato due tra i massimi esperti italiani di civiltà etrusca provenienti dal mondo accademico, la professoressa Paola Biavaschi e il professor Giulio Facchetti, a cui si uniranno altre due tra le figure più importanti che il territorio del luinese offre in materia di cultura, Federico Crimi e Marco Fazio, per restituire al pubblico un affresco di grande fascino e di inaspettata attualità.

Le quattro serate, racchiuse sotto il titolo “Il mistero etrusco – Dal mito all’arte moderna”, si terranno nell’ex chiesa di San Carlo, e la prima si terrà giovedì 9 maggio. Protagonista Federico Crimi con la conferenza sul tema “Dei tombaroli e di altri furti d’arte”.

I prossimi appuntamenti saranno il 16 maggio con Giulio Facchetti e “Gli Etruschi, anatomia di un mistero”, il 23 maggio con Marco Fazio che racconterà gli “Etruschi di ieri, Etruschi di oggi: dalle necropoli all’arte contemporanea” e il 30 maggio con Paola Biavaschi e “Tra ninfe e sibille: il mito e la natura presso gli Etruschi”.

Tutte le serate avranno inizio alle ore 21.00. Per informazioni e prenotazioni contattare Stefano al numero 347 2130923 e consultare il sito www.prolocograntola.it.

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127