Luino | 18 Novembre 2021

Luino, nuova raccolta differenziata: “Come faremo a conservare in casa così tanta spazzatura?”

A intervenire è l’ex sindaco e consigliere Pellicini che critica la riduzione della frequenza di ritiro dei rifiuti: “Spero di sbagliarmi, ma i problemi saranno molti”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

A partire dal 1 dicembre, com’è ormai noto, ci saranno diverse novità per quanto riguarda la gestione della raccolta differenziata in base all’accordo stipulato tra Econord e Comunità Montana Valli del Verbano. Novità che andranno dall’uso dei nuovi contenitori dotati di etichetta RFID abbinata alle singole utenze a una nuova calendarizzazione dei passaggi dedicati alle varie frazioni.

Diverse le perplessità espresse dai cittadini, soprattutto per quest’ultimo aspetto che prevede una frequenza di ritiro più ridotta rispetto a quella attuale e che, a Luino, ha sollevato critiche anche da parte dell’ex primo cittadino e attuale consigliere del gruppo Sogno di Frontiera Andrea Pellicini.

“Penso che i luinesi – afferma – abbiamo potuto vedere la tabella della nuova raccolta differenziata che prenderà avvio da inizio dicembre. Ebbene: la raccolta dell’umido passa da due ad una volta la settimana; quella del secco, della plastica, della carta e del vetro, da una volta alla settimana ad una volta ogni due settimane. Mi chiedo: ma come faremo a conservare in casa così tanta spazzatura? E poi: di fronte alla diminuzione del servizio, pagheremo di meno?”.

“Sono certo che gli amministratori comunali e della Comunità Montana avranno compiuto le loro approfondite valutazioni. Io però – conclude Pellicini – rimango davvero sorpreso e preoccupato di fronte a questa drastica riduzione del servizio. Spero di sbagliarmi, ma credo che i problemi saranno molti”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127