Luino | 26 Ottobre 2021

Halleluja, il videoclip di “liberazione” del gruppo luinese Mis Mêl

Girato tra Luino, Castello Cabiaglio e Maccagno, è ciò che presenta il progetto musicale della nuova realtà cittadina: musicisti diversi per tante proposte di eventi

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un brano che “conoscono anche i sassi”: è Halleluja di Leonard Cohen, la canzone scelta da Mis Mêl, realtà musicale luinese che ha deciso di girarne un videoclip particolare, attraversando con la musica alcuni dei luoghi più belli e caratteristici dell’alto Verbano.

Il santuario del Carmine di Luino, lo storico Palazzo Ronchelli di Castello Cabiaglio e il bell’auditorium di Maccagno con Pino e Veddasca fanno dunque da scenario a 7 Halleluja 4 your event, un progetto nato a cavallo del periodo di pandemia che ha causato non poche difficoltà ai musicisti che vi hanno partecipato.

“Abbiamo cominciato le registrazioni e poi ci siamo fermati completamente, – raccontano, difatti – poi abbiamo ripreso ed è arrivato il secondo lockdown. Fino a che siamo riusciti, tra tamponi, vaccini e tutto ciò che conosciamo molto bene perché fa ormai parte della routine, a girare e chiudere questo progetto. Il video mostra come la nostra organizzazione musicale, diventata impresa commerciale dopo il lockdown col nome Mis Mêl (dal gallese ‘luna di miele’), abbia riproposto la canzone più famosa in assoluto di Leonard Cohen, sviluppandola in tanti modi e arrangiamenti diversi”.

Mis Mêl è nata nel 2021 dal suo ideatore, Paolo Prato, ed è divenuta ditta individuale nel mese di luglio. Si occupa di musica a 360 gradi e la peculiarità che la distingue, rispetto a una classica agenzia musicale, è quella di avere musicisti “combinabili” in varie formazioni, a seconda della tipologia di evento richiesta. Le proposte vengono ovviamente pianificate assieme ai clienti grazie ad un music planning, ovvero la pianificazione di tutto quello che concerne la musica nei minimi dettagli.

La scelta del brano di Cohen per la realizzazione di questo particolare videoclip è stata “inevitabile”, perché, affermano i musicisti, “è più facile per chi ascolta associare una musica nota ad un particolare evento. Il suddetto brano, infatti, viene utilizzato spesso dal nostro entourage per eventi come matrimoni, anniversari e tutte le occasioni in cui l’amore è il tema principale. Meno gioioso, ma oltremodo emozionale è anche la riproduzione dello stesso in elogi funebri, dove spesso i parenti cercano conforto nella musica. Ma nella realtà dei fatti non c’è limite o location ideale per questa canzone, si adatta proprio a qualsiasi occasione. E questo è il reale motivo per cui Mis Mêl ha scelto proprio lei”.

Ma Mis Mêl non sono solo i musicisti: c’è anche che anche la parte meno visibile del gruppo, anche se ugualmente indispensabile, ovvero il personale che resta “dietro le quinte” e che si è occupato della realizzazione delle riprese, del montaggio e della fotografia. Ecco perché Mis Mêl vuole rivolgere un ulteriore ringraziamento, in particolare, ad Andrea Gazzoldi, Giorgia Giannini e Carolina Riva (video, post produzione e fotografia), così come a Paolo Prato e Gabriele Dellea che hanno curato il mixaggio e il mastering audio.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127