EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Cremenaga | 20 Luglio 2021

Cremenaga, troppe piante pericolose sulle strade: 83mila euro per la messa in sicurezza

In seguito all’inerzia dei proprietari di alcuni terreni, sollecitati da alcune ordinanze, è stato approvato il progetto per l’intervento d’urgenza da parte del Comune

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Gli episodi di maltempo delle scorse settimane hanno riportato fortemente l’attenzione (in realtà mai davvero calata, soprattutto dal punto di vista degli enti locali) sulla necessità di provvedere alla manutenzione e alla messa in sicurezza dei territori in maniera costante, in modo tale da prevenire il più possibile le conseguenze peggiori generate dalle forti piogge come quelle che, lo scorso martedì, hanno flagellato buona parte dell’alto Varesotto.

Proprio in tal senso, a Cremenaga, tra febbraio e aprile, l’amministrazione aveva emanato alcune ordinanze con le quali veniva richiesto ai proprietari di terreni confinanti con la strada comunale agro silvo pastorale per Biviglione – via XI Febbraio, con la strada agro silvo pastorale di via Vallone e con le vie Rimembranze e Provinciale, di provvedere al taglio e alla rimozione della vegetazione e alla potatura regolare di siepi e piante che invadono la carreggiata limitando di fatto la visibilità e creando situazioni di pericolo.

Dal momento che i proprietari sopra citati non hanno effettuato quanto richiesto, sarà ora il Comune stesso a intervenire per la messa in sicurezza di tali infrastrutture stradali, secondo un progetto già predisposto dall’importo complessivo di 83mila euro, 81mila dei quali finanziati dal Ministero dell’Interno e i restanti con fondi propri.

Trattandosi di lavori impellenti, è necessario – spiegano dal Comune – procedere all’occupazione d’urgenza delle aree oggetto dell’intervento (tutti gli elaborati sono consultabili dagli interessati presso l’Ufficio Tecnico). Per tale occupazione non è previsto un indennizzo ai relativi proprietari, che possono in ogni caso, entro trenta giorni, presentare eventuali osservazioni scritte e depositare documenti in municipio.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127