EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 8 Luglio 2021

In arrivo il Luna Park a Luino, non sarà diffuso: tutte le giostre all’ex area Visnova

La decisione, in sinergia con il Comune, è arrivata grazie ad un accordo tra i giostrai e la proprietà. L'assessore Botta: "Valutate possibilità, hanno preferito così"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo l’acceso confronto tra maggioranza e minoranza, rispetto al posizionamento delle giostre del Luna Park che ogni anno riscuote grande successo a Luino, finalmente si è arrivati ad un dunque: da sabato 10 luglio, fino al 10 agosto, infatti, bambini e famiglie potranno divertirsi all’interno dell’area ex Visnova.

La decisione è arrivata, in sinergia con l’amministrazione comunale, dopo l’accordo trovato, negli scorsi giorni, tra i gestori del “Parco Divertimenti” e la proprietà dell’area, che ha dato la possibilità di poter posizionare le giostre nello spazio usato solitamente il mercoledì dai tanti turisti stranieri che arrivano in città sia in auto che con i bus.

Dopo la proposta dell’amministrazione guidata dal sindaco Enrico Bianchi, legata ad una questione di sicurezza e fruibilità dell’area per le famiglie, e le polemiche delle scorse settimane, prima tra tutte quella espressa dall’ex sindaco Andrea Pellicini, che aveva criticato l’ipotesi di vedere le giostre installate per le vie del paese lacustre, oggi è l’assessore al Turismo, Serena Botta, a far chiarezza sul tema.

“La nostra era una proposta ai giostrai – commenta l’assessore Botta -, per cercare di rendere più attrattivo e accogliente il centro, almeno per bambini e famiglie, garantendo nel modo più assoluto la sicurezza. Per questo avevamo lanciato l’idea di posizionare alcune giostre per piccoli in piazza Libertà, senza alcuna imposizione”

“Dopo un confronto certosino con tutti i responsabili e l’ufficio tecnico è stata trovata un’altra soluzione, sempre avendo come priorità la sicurezza e le misure anti-Covid. Speriamo che tutti possano fruire tranquillamente delle giostre senza problemi, sarà nostra premura garantire gli standard di sicurezza e far sì che l’inquinamento acustico non rechi disturbo ai residenti della zona”, conclude Botta.

Per questa ragione la Polizia locale di Luino ha disposto in via Voldomino, lungo la rampa e nell’area antistante l’ex Ditta “Visnova”, l’istituzione temporanea del divieto di sosta con rimozione forzata dalle ore 8 del 9 luglio alle ore 24 del 10 agosto.

Vuoi lasciare un commento? | 1

Una replica a “In arrivo il Luna Park a Luino, non sarà diffuso: tutte le giostre all’ex area Visnova”

  1. frato ha detto:

    Non prendiamoci in giro.
    “Dopo un confronto certosino con tutti i responsabili e l’ufficio tecnico è stata trovata un’altra soluzione, sempre avendo come priorità la sicurezza e le misure anti-Covid. Speriamo che tutti possano fruire tranquillamente delle giostre senza problemi, sarà nostra premura garantire gli standard di sicurezza e far sì che l’inquinamento acustico non rechi disturbo ai residenti della zona”, conclude Botta.
    Questo è quanto detto. Peccato che il confronto certosino non è stato molto certosino. È stato fatto bypassando i residenti, quelli che non hanno interessi economici o di prestigio, chi ci vive, riposa e lavora.
    Priorità la sicurezza e le misure anti-Covid: diciamo pure che le attrezzature di cui dispongono sono sempre più ingombranti e che si doveva trovare un luogo più grande. Le misure anti-Covid prevedono un ingresso diverso dall’uscita. Di fatto è stato predisposto un varco unico per entrambe, pur essendoci almeno altre due possibilità.
    Viabilità e posteggi: se il posteggio n.3 della ex-Visnova è occupato, dove potranno posteggiare le auto? Nel posteggio ex-Svit presumo, e negli spazi privati attorno alle nostre case.
    Dicono che non hanno l’autorizzazione di attivare la musica, ma a 30mt di distanza dalle nostre finestre pensate che la folla schiamazzante “non rechi disturbo ai residenti”?
    Non prendiamoci in giro.
    In fondo, ma non da ultimo, oltre al fatto che è stato improvvisamente rimosso il parcheggio n.3, fondamentale nei giorni di mercato, -come già si è potuto notare lo scorso mercoledì – sembra che sia anche inutile l’uso dell’area ex-Visnova per il conferimento dei container dell’Econord il martedì ed il venerdì mattina. Bene, continuate per favore a lasciare la raccolta dei rifiuti dove la fate in queste settimane! Abbiamo già segnalato, sia a qs testata che all’ufficio tecnico, il rumore dei compattatori, lo scarico vetri, il passaggio continuo dei camioncini e la loro sosta in attesa, le grida degli scaricatori dall’alba a dopo mezzogiorno, e soprattutto il puzzo dei liquami che rimane nei gg successivi proprio dove posteggiano i bus dei turisti e che arriva fino alle nostre finestre.
    Da una vita a Luino i baracconi accompagnano la “Madona da Lüi”, ma chissà perchè ogni amministrazione che governa non ne predispone lo spazio. Non prendiamoci in giro.

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127