EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 27 Aprile 2021

Luna Park in centro a Luino, “Soluzione per garantire sicurezza e fruibilità per le famiglie”

Il sindaco Enrico Bianchi e gli assessori Serena Botta e Ivan Martinelli spiegano le scelte dell'amministrazione, replicando all'ex primo cittadino Andrea Pellicini

Tempo medio di lettura: 3 minuti

L’idea dell’amministrazione comunale di Luino, guidata dal sindaco Enrico Bianchi, di rendere diffuso il Luna Park, che arriverà in paese dal 9 luglio al primo agosto, utilizzando il parcheggio del Porto Lido, piazza Chirola, piazza Libertà, Parco Ferrini, piazza Stazione, parcheggio V Locale e l’area Sereni-Comi, ha aperto un dibattito in paese.

Ieri ad intervenire è stato l’ex primo cittadino ed attuale consigliere di “Sogno di Frontiera”, Andrea Pellicini, che ha criticato duramente questa proposta, ritenuta “pericolosa e allucinante”. Il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia ha annunciato, inoltre, che in caso di mancati di ripensamenti chiederà “l’intervento del Prefetto di Varese, per verificare le condizioni di fattibilità di questa incredibile proposta”.

Oggi, però, a prendere la parola sono proprio gli esponenti della maggioranza, che con gli interventi del sindaco Enrico Bianchi e degli assessori Serena Botta e Ivan Martinelli, spiegano le ragioni di questa scelta. “La questione del Luna Park non ci ha lasciati indifferenti – commenta il sindaco -, da mesi ci stiamo pensando, anche con i rappresentanti delle giostre. Anzitutto è giusto mantenere lo svolgimento della manifestazione, è giusto che ci siano momenti di evasione dopo un periodo così difficile, le persone ne hanno bisogno. In secondo luogo i giostrai hanno il diritto di lavorare. Il loro settore è stato particolarmente colpito, uno di quelli più danneggiati dalla pandemia dal punto di vista economico”.

Per questa ragione da fine gennaio l’amministrazione e i dipendenti comunali hanno incontrato proprio i giostrai per valutare la situazione. Si è evinto che già dall’anno scorso l’area dell’ex campo sportivo del Lido non può essere autorizzata in materia di sicurezza, come stabilito da una relazione dei vigili del fuoco: non vi sono vie di fuga e non vi è lo spazio necessario per il transito dei mezzi di soccorso. Lo scorso anno era stato autorizzato lo svolgimento grazie ad una deroga dell’ex sindaco Andrea Pellicini.

“Quest’anno – spiega l’assessore Ivan Martinelli -, abbiamo dato priorità assoluta alla sicurezza della comunità. In caso di incidenti il Comune incorrerebbe in sanzioni, e già negli anni passati in alcune circostanze si erano verificate situazioni spiacevoli. Così abbiamo effettuato diversi sopralluoghi con i vigili del fuoco, per trovare soluzioni, ma all’ex campo sportivo non è possibile ospitare il Luna Park. Allo stesso modo non è possibile posizionarli al Parco Margorabbia, il terreno è disconnesso e quindi non è idoneo, oltre al fatto che è lontano dal centro e non c’è lo spazio a sufficienza”. Allo stesso tempo è stato preso in considerazione anche l’enorme area del parcheggio del progetto “Smart Boarder”, ma con tutta probabilità non sarà pronto entro luglio.

“Abbiamo davvero preso in considerazioni tutte le possibilità – racconta anche l’assessore Serena Botta -. Il Luna Park è una tradizione che dura da anni a Luino. Le persone hanno voglia di divertirsi in sicurezza e per questo abbiamo trovato questa soluzione alternativa. Il parcheggio del Porto Lido, che sarà transennato per garantire il contingentamento delle persone, ospiterà le giostre che interessano maggiormente i ragazzi e gli adulti, lasciando lo spazio per l’alaggio delle barche e il passaggio dei mezzi di soccorso. In giro per la città, invece, nei luoghi indicati, posizioneremo le giostre per le famiglie ed i bambini. In questo modo garantiremo sicurezza e fruibilità, anche grazie alla collaborazione dei giostrai che avranno operatori incaricati per far seguire le misure anti-Covid”.

Per il decoro urbano e per l’acustica del Luna Park, invece, ci saranno direttive specifiche da parte di Palazzo Serbelloni, predisposte in collaborazione con i responsabili. “Nessuna giostra sarà posizionata dove vi sono le bancarelle del mercato – conclude il sindaco -, e la nostra idea è proprio quella di rendere più sicura la fruizione. Inoltre, poi, andremo a sanare tutte quelle situazioni che ancora non sono state sistemate, come al Parco Ferrini. Sarà bello vedere i bambini sulle giostre anche di giorno, sia per le famiglie che per i giostrai, che vedranno aumentare il lavoro”.

“Se poi l’ex sindaco vorrà chiedere l’intervento del Prefetto va benissimo – conclude il primo cittadino -, ma non c’è bisogno del suo parere in merito. Stiamo facendo tutto a norma di legge, quindi nel caso si trovasse qualcosa che non funziona, interverremo”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127