EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Cittiglio | 11 Giugno 2021

Cittiglio, il sindaco chiude ancora le cascate: arriva l’ordinanza

Negli scorsi giorni è arrivato il documento ufficiale del primo cittadino Fabrizio Anzani. "Divieto di accesso a tutti i sentieri e a tutti i percorsi sui pendii"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Negli scorsi giorni il sindaco di Cittiglio, Fabrizio Anzani, ha emesso un’ordinanza che proroga la chiusura del “Parco delle Cascate”: la decisione, come già successo in passato a causa di frane o gravi cadute, è arrivata al fine di tutelare la pubblica incolumità.

Con questo documento ufficiale formalizzato dal primo cittadino, vigerà “il divieto di accesso a tutti i sentieri e percorsi, anche non segnalati, su tutti i pendii intorno al Parco”. A questo, inoltre, si aggiungono l’istituzione di un “registro degli accessi”, una sorta di censimento per chi frequenterà il parco, e anche controlli periodici affidati al comando della Polizia locale, qualora vi dovesse essere la necessità di effettuare multe.

La chiusura permetterà di effettuare alcuni importanti lavori, inseriti nel programma triennale delle opere pubbliche. Si tratta della sistemazione del sentiero delle cascate, “lotto 1”, nello specifico della sistemazione idraulico-forestale estensiva, per un importo complessivo di 145 mila euro.

Con il ritorno della bella stagione ne sto vedendo di tutti i colori – ha spiegato su Prealpina Anzani -. Non soltanto le solite famiglie con bambini piccoli al seguito, ma anche gruppi di studenti in gita e ogni sorta di escursionisti più o meno esperti e attrezzati. Poche mascherine e tanti assembramenti anche fuori dal parco comunale”.

“Per esempio, a Vararo, che domenica scorsa è stato letteralmente preso d’assalto per i primi picnic di stagione dopo le chiusure imposte dalla pandemia. Non c’è cartello di divieto che tenga perché la gente non legge e passa oltre. Crede di poter fare quello che vuole. Certo non possiamo eliminare del tutto i rischi di infortuni, ma con i controlli possiamo almeno prevenirli”, ha concluso il primo cittadino.

Nel frattempo, dopo i danni causati dal maltempo dello scorso ottobre, proseguono a spron battuto i lavori di sistemazione di tutto il versante della montagna: gli operatori incaricati stanno rimuovendo le piante abbattute dalla tromba d’aria e stanno mettendo in sicurezza i territori colpiti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127