EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Maccagno | 13 Maggio 2021

Maccagno, opere pubbliche e investimenti: ecco i dettagli del bilancio appena approvato

Maggioranza e minoranza divise su ambizioni e visione futura del paese. Idea Comune: "Incollati alla superficie delle cose". Passera: "I progetti sono tanti"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

L’approvazione del piano triennale delle opere pubbliche, del documento unico di programmazione e del bilancio di previsione – gli atti più importanti in rapporto alle linee guida che il comune di Maccagno con Pino e Veddasca intende seguire da qui al prossimo triennio – ha diviso i gruppi consiliari di maggioranza e minoranza durante l’ultima assemblea.

Nonostante la visione in parte condivisa su orizzonti di crescita e possibilità, è attorno alla mancanza di spunti concreti di azione che il gruppo di Idea Comune, rappresentato da Davide Compagnoni, Marco Dal Lago e Antonello Cappai, ha concentrato tutti i propri dubbi. Una posizione, quella assunta dal gruppo di minoranza, che riguarda soprattutto cultura, turismo e sport, a cui vanno rispettivamente, per il 2021, 97 mila euro (l’1% del bilancio), 63 mila euro (0,7%) e 262 mila euro (3,1%).

Troppo poco, nell’ottica del capogruppo Compagnoni, per guardare a quell’auspicato salto di qualità, un’ambizione che il contesto economico e sociale, appesantito dalle criticità pandemiche, non ha offuscato. “Le tabelle e i parametri di bilancio sono spesso criptici – ha spiegato il capogruppo – e avremmo gradito più spunti, più dettagli oltre la dichiarazione di intenti quali il miglioramento della macchina amministrativa, lo sviluppo dei servizi educativi, la valorizzazione della cultura. Concetti condivisibili ma approssimativi, generici. In questi documenti c’è poca sostanza, soprattutto per quanto concerne gli investimenti”.

La bontà del bilancio (classificato come in equilibrio e in salute dai tecnici comunali) e la chiarezza delle linee programmatiche, sono state però rivendicate dal sindaco Fabio Passera nel fornire una panoramica dei principali ambiti all’interno dei quali l’amministrazione muoverà i suoi passi nei prossimi mesi.

La messa in sicurezza del territorio è un capitolo prioritario, ampio ed articolato, e prevede l’allestimento di aree cantiere dal centro all’area montana. Nell’elenco compaiono i 365 mila euro per la frana di via Reschigna, i fondi regionali (più di 500 mila euro) per il reticolo del Giona, i 92 mila euro per la frana di Armio e i 30 mila euro per alcuni lavori in zona Cinzanino. Ci sono poi, sempre in ambito manutentivo, i 100 mila euro indirizzati ad un intervento per il risparmio energetico presso la scuola media (in ambito scolastico il Comune ha inoltre previsto stanziamenti per un totale di 523 mila euro), e i 50 mila euro per la pulizia dei sentieri di montagna. Per la sicurezza stradale e il piano asfaltature sono previsti oltre 116 mila euro; 46 mila per la rifinitura del lungolago Gerardi; 40 mila euro per la manutenzione e il rinnovo del parco giochi del Giona e per il rifacimento della pavimentazione del campo da basket, nonché per il raddoppio del percorso vita. Altri 150 mila euro, per restare in tema di aree ricreative, verranno investiti sui parchi gioco di Maccagno inferiore e Zenna.

Nella lista degli stanziamenti figurano poi l’impianto ittiologico (35 mila euro), la Protezione civile (30 mila euro per la sostituzione del mezzo fuori strada e il rinnovo della attrezzatura) e la pista di atletica (200 mila euro per il rifacimento della superficie tramite accensione di un nuovo mutuo, ritenuto inopportuno dalla minoranza per via dei mutui già in essere e dei quattro milioni e mezzo di debito ancora da saldare).

Rilevante infine l’investimento da 310 mila euro nel sociale, per fare fronte a situazioni familiari delicate, e quella da 580 mila euro, interamente a carico della Provincia di Varese – e già confermato tramite il bilancio dell’ente – per realizzazione della pista ciclabile esterna alla galleria di Maccagno inferiore.

“Questo bilancio racchiude tanti progetti che riguardano aree diverse del paese – ha commentato Fabio Passera -. Molto deve essere ancora svelato, per esempio nell’ambito delle frazioni, ma ne scopriremo di più con il Pgt (Piano di governo del territorio, ndr). Ad ogni modo si tratta di interventi che messi in fila superano di gran lunga i 2 milioni di euro. E’ difficile in questo senso disgiungere dal totale i singoli interventi in campo turistico – ha aggiunto il primo cittadino in risposta alle critiche avanzate da Idea Comune -. Ci sono attività, come la riqualifica della pista di atletica e la pulizia dei sentieri montani che indubbiamente andranno a migliorare anche l’offerta per i visitatori”. Il discorso dell’attrattività, infine, nella visione del sindaco, va di pari passo con la questione mutui: “Se vogliamo migliorarci, da questo punto di vista, i mutui ci servono. E il bilancio del nostro Comune ci lascia una possibilità molto ampia di contrarli”.

I tre documenti sono stati approvati con il voto compatto della maggioranza. “Si poteva fare di più – è il messaggio emerso dalle constatazioni finali con cui il capogruppo Compagnoni ha anticipato il voto contrario di Idea Comune – sotto il profilo dello sviluppo, della crescita, delle ambizioni per il futuro, per non rimanere costantemente ancorati alla superficie delle cose. La minoranza, tenendo fede al proprio ruolo, non poteva evitare di farlo presente”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127