EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Canton Ticino | 8 Maggio 2021

Covid, il governo ticinese scrive alle aziende: “Aiutateci a velocizzare i tempi per le vaccinazioni”

Prenotazioni aperte agli over 55, l'obiettivo è far sì che i dipendenti possano assentarsi dal lavoro per il tempo necessario alla somministrazione del siero

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Grazie al siero prodotto da Pfizer e Moderna la campagna di vaccinazione anti Covid oltre confine ha raggiunto un significativo traguardo.

Durante la scorsa settimana sono state più di ventimila le somministrazioni effettuate, pari a circa il 20% di quelle messe a referto da gennaio ad oggi. Un dato significativo posto a sostegno dell’efficienza con cui la macchina organizzativa consente alle autorità locali di portare avanti il processo di immunizzazione nella regione.

Proprio le autorità, e nello specifico il Consiglio di Stato, hanno preso contatto nei giorni scorsi con le aziende ticinesi, al fine di avviare un confronto inerente l’andamento della campagna. Nelle aziende del territorio si riuniscono quotidianamente molti di quei cittadini over 55 a cui, dallo scorso lunedì, viene offerta la possibilità di aggiungersi alla lista dei vaccinandi, effettuando la prenotazione attraverso l’apposito portale.

Il passaggio a questa nuova fase, a cui hanno già aderito più di quindicimila persone di età compresa fra i cinquantacinque e i sessantaquattro anni, impatta su un aspetto della quotidianità nelle aziende che il governo del Cantone considera ora prioritario.

In una lettera inoltrata dallo stesso governo ai dati di lavoro della regione è contenuta la richiesta di valutare la possibilità di consentire ai dipendenti di assentarsi momentaneamente dalla propria mansione, per il tempo necessario a sottoporsi alla profilassi. “Questa disponibilità delle imprese – si legge tra la righe della lettera – risulterà decisiva anche nelle prossime fasi della campagna di vaccinazione, che culmineranno con l’apertura delle iscrizioni per tutti gli over 16 residenti in Ticino.

Il messaggio è chiaro, una ulteriore velocizzazione allo stato attuale gioverebbe non soltanto alle categorie di persone che oggi possono aderire alla campagna, ma anche a tutte le altre che, presumibilmente già durante i mesi estivi, si aggiungeranno alla lista dei beneficiari. Lo stesso appello, si apprende ancora da fonti istituzionali, è stato rivolto ai funzionari dell’amministrazione cantonale, per favorire le vaccinazioni anche fra i dipendenti pubblici.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127