EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 6 Maggio 2021

4,3 milioni di euro per migliorare e sistemare la rete fognaria nel centro di Luino

Presentato in Commissione Territorio il piano sul territorio comunale, che andrà a riqualificare tutto l'impianto, soprattutto nei punti più critici del centro

Tempo medio di lettura: 2 minuti

È stato presentato martedì pomeriggio, in Commissione Territorio, dall’ingegnere Cristina Passoni, il progetto di modellazione, con successivo ampliamento e completamento della rete fognaria separata sul territorio comunale di Luino, un ingente intervento che sarà effettuato da Alfa srl, con l’ausilio di diversi studi e ditte, per realizzare tutte le opere.

La durata complessiva per realizzare i lavori, che inizieranno nel prossimo mese di ottobre e saranno concertati nel cronoprogramma, nella viabilità e nelle sue fasi insieme all’amministrazione comunale, è di circa ventiquattro mesi e prevede la riqualificazione e la sistemazione della rete fognaria in diversi punti della città, per un investimento pari ad oltre 4,3 milioni di euro.

In viale Dante verrà realizzato un nuovo collettore e tre scolmatori (750mila euro circa), così come vi saranno interventi in via XV Agosto, piazza Risorgimento e via Battisti (162mila euro circa). Altri 192mila euro sono stati stanziati per sistemare la rete tra piazza Garibaldi e via Vittorio Veneto, mentre 170mila euro saranno utilizzati per realizzare la nuova premente in via Santa Rita. 682mila euro, invece, serviranno per l’opera tra via Cairoli Bassa e via XXV Aprile, 281mila euro tra viale Dante e via Libertà e 101mila euro per la stazione di sollevamento di Colmegna.

Il lavoro più imponente, però, come già sottolineato diversi giorni fa dall’ingegner Dario Sechi, sarà quello della vasca di prima pioggia in piazza Libertà, con un investimento totale pari a 1,9 milioni di euro. “C’è ancora la possibilità, però, da parte del Comune – commenta l’ingegnere Passoni -, di poter cambiare l’attuale progetto. Siamo aperti ad eventuali indicazioni in merito”.

“Noi fino ad oggi ci siamo occupati di tutta la parte ingegneristica, con l’ausilio degli uffici tecnici e dell’assessore Sai – dichiara il sindaco Enrico Bianchi -. Per l’altro aspetto riguardante la ricostruzione, invece, ci stiamo pensando, la rivedremo. Guarderemo cosa c’è nel cassetto, valuteremo quello che è stato stabilito finora e vedremo eventualmente di fare qualcosa di diverso. Abbiamo aperto un dialogo per capire anche la disponibilità sui costi di Alfa per ricostruire la Libertà”.

Diversi anche i quesiti sollevati dai consiglieri di minoranza, Furio ArtoniFranco Compagnoni e Andrea Pellicini, ai quali si è aggiunta anche una richiesta di chiarimento per alcuni dettagli tecnici da parte dell’assessore all’Ambiente Fabio Sai.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127