EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 16 Aprile 2021

Stop ai liquami nel lago a Luino: progetto da 1,9 milioni di euro in piazza Libertà

In totale, entro il 2022, lavori per 6 milioni di euro su tutta la rete fognaria. Il sindaco Bianchi: "Opere necessarie, ridurremo al minimo i disagi ai cittadini"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Quello dello sversamento dei liquami nel lago Maggiore, in centro a Luino, è un problema noto non solo all’amministrazione comunale, ma anche ad Alfa srl, società che ha in gestione tutta la rete della città, e della popolazione, che periodicamente, soprattutto nei periodi di siccità, segnala situazioni particolarmente gravose per l’ambiente e l’ecosistema lacustre.

Allo stesso tempo, però, vi sono delle criticità che perdurano ormai da anni nel paese lacustre e per questa ragione, già durante l’amministrazione guidata dall’ex sindaco Andrea Pellicini, Alfa aveva annunciato di aver stanziato 6 milioni di euro circa per risolvere tutte le situazioni “delicate”, presenti non solo in centro ma anche in alcune vie periferiche.

Un capitolo a parte, però, è importante sottolinearlo, è quello del lungolago tra Palazzo Verbania e l’Imbarcadero, area spesso oggetto di denunce non di cittadini e turisti in questi ultimi anni. Ed è proprio qui che, in sinergia con il Comune di Luino, i residenti, i privati e i portatori di interesse della zona, Alfa effettuerà uno dei primi importanti interventi, per la realizzazione di una vasca sotto la pavimentazione, per un costo totale di 1,9 milioni di euro.

Il rischio, nel caso non si portasse a termine il progetto in tempi adeguati, è che si possa essere soggetti ad un’infrazione comminata dalla Commissione Europea, a causa degli sversamenti di liquami, che si aggirerebbe ad un milione di euro al giorno.

“In alcune vie – commenta l’ingegnere che segue il progetto di Alfa srl, Dario Sechi – la rete fognaria è vetusta e bisogna rifarla ai sensi del nuovo regolamento regionale 6/2019. Nello specifico, in piazza Libertà, sarà realizzata la cosiddetta vasca di prima pioggia di circa 1000mq: nell’area vi sono tubature di rete mista, sia acque nere dalle case che meteorica dalle strade. Si mischiano e si riversano nella stazione di sollevamento (una cameretta fognaria con pompe che rilanciano le acque reflue, ndr), rilanciando un tot di acqua al depuratore. Quando piove non riesce a pompare acqua più di una quantità e per questo la parte restante viene sversata nel lago. Con questa opera, lo sfioratore presente sul lungolago potrà continuare a compiere il suo lavoro, e cesseranno gli sversamenti”.

Nelle prossime settimane il progetto sarà presentato in Conferenza dei Servizi, presso Palazzo Serbelloni, dove verranno dettagliati tutti gli interventi che, verosimilmente, stando a quando si apprende, inizieranno ad ottobre per concludersi a maggio 2022.

“Alfa compierà un importante lavoro – spiega anche il sindaco Enrico Bianchi -, permettendoci di non incappare nelle sanzioni della Comunità Europea perchè non ottemperiamo ai loro parametri richiesti. Si tratta di un intervento che è oggetto di riunioni e discussione dal 2019: così facendo gli sversamenti a lago non ci saranno più e questo è un traguardo fondamentale da raggiungere. Cercheremo in tutti i modi di causare minori disagi possibili non solo per i residenti ma anche per le attività commerciali presenti, ne abbiamo già parlato con il presidente Paolo Mazzucchelli e con i tecnici. Dopo la realizzazione della vasca, inoltre, piazza Libertà tornerà fruibile ai cittadini come lo è oggi”.

“Il progetto parte da lontano – chiosa anche il presidente di Alfa srl, Paolo Mazzucchelli -. Nel momento in cui è cambiata l’amministrazione lo abbiamo presentato in un incontro con diversi attori coinvolti, spiegando nel dettaglio la procedura dell’opera e l’impatto che avrà sul territorio, sottolineando l’importanza e il beneficio che avrà sia per il lago che per la comunità. Voglio sottolineare che abbiamo a cuore la salvaguardia del lago ed allo stesso modo l’interesse di tutti quei privati coinvolti, soprattutto di quelli che investono soldi in questo periodo. Troveremo un punto d’equilibrio per evitare i disagi, dimostrando una sensibilità ed una mediazione che soddisfino tutti, sia l’amministrazione che i privati”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127