EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Cuveglio | 5 Aprile 2021

Cuveglio, le domande della minoranza sul bilancio di previsione

Sono i due consiglieri Niccolò Alagna e Maurizio Molinari a riflettere dopo l'ultimo consiglio comunale. Critiche all'amministrazione guidata dal sindaco Paglia

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A margine dell’ultimo consiglio comunale di Cuveglio, è il gruppo “Cuveglio al centro”, con Niccolò Alagna e Maurizio Molinari, ad inviare una nota stampa alla nostra redazione. Ecco il testo, in riferimento al bilancio di previsione 2021.

La nostra comunità sta attraversando un momento davvero molto difficile. Le diffuse sofferenze dei cittadini, il profondo disagio sociale e le difficoltà economiche richiedono una prospettiva chiara e un’amministrazione che abbia una precisa visione e una strategia concreta.

Dato il quadro, il bilancio 2021 doveva raccogliere queste sfide e sostenere la nostra comunità. Purtroppo, assistiamo a un copione già visto: un documento fatto e finito dal sindaco e dai suoi collaboratori da approvare o respingere in toto, senza veri margini di manovra e miglioramento.

Insomma, siamo al solito problema ormai evidente a tutti (basti guardare la gestione dei vari dossier aperti) di metodo e merito. Per senso di responsabilità e per volontà di esercitare il ruolo di opposizione in termini propositivi e costruttivi, riteniamo di non opporci all’approvazione del bilancio, dichiarando la nostra astensione.

Fatte queste premesse, ci poniamo queste domande:

– il bilancio che questa amministrazione porta all’approvazione è in grado di affrontare e risolvere le situazioni di crisi in atto? Le risorse stanziate sono sufficienti? E le proposte adeguate?

– Non si comprende l’esigenza di imporre l’approvazione del bilancio in tempi stretti, dato che il cosiddetto Decreto Sostegni (Dl 41/2021) differisce il termine al 30 aprile 2021. Peraltro “Cuveglio al Centro” ha manifestato la propria disponibilità nell’elaborazione di questo strumento programmatico e strategico;

– Il documento contabile non recepisce in pieno le sfide di questo difficile 2021. A nostro avviso, non si considera sufficientemente l’impatto dell’emergenza epidemiologica COVID-19. Sarebbe stato opportuno applicare nuove misure a favore della popolazione come la riduzione del 20% della TARI (per chi paga con addebito in conto corrente) e a sostegno delle attività locali (attraverso contributi a fondo perduto da erogare con appositi bandi);

– Siamo convinti che alcune voci di spesa, come il parco giochi inclusivo (19mila euro di risorse comunali) e Piazza Mercato (stimati altri 300mila euro del Comune), non siano oggi una priorità. Si è preferito lasciare gli aumenti dell’IMU dell’anno scorso;

– Non c’è, infine, la visione del nostro paese proiettato nel futuro, manca la dovuta attenzione alle frazioni, è assente l’ambizione di rimettere Cuveglio veramente al centro della Valle.

La scarsa collegialità e la mancanza di condivisione sono la cifra di questa sindacatura targata Paglia. In un momento complesso e di crisi, come quello che stiamo attraversando, dove decisioni di intervento e sostegno sono fondamentali occorre un’amministrazione salda, capace e competente. Ma con nostro rammarico abbiamo l’impressione, ancora una volta, che la squadra al comando non abbia queste caratteristiche.

Rinnoviamo, infine, come gruppo serio e responsabile la nostra disponibilità ad una collaborazione fattiva nell’interesse esclusivo di Cuveglio e dei nostri concittadini. Chiediamo che la presente dichiarazione sia inclusa negli atti del procedimento.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127