Laveno Mombello | 13 Marzo 2021

Laveno, dibattito in consiglio sulla rotonda in centro: ecco le richieste della minoranza

I consiglieri di minoranza Bevilacqua ed Anania hanno richiesto l'intitolazione alla ceramista Antonia Campi. La maggioranza: "Valuteremo l'intitolazione"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si è tenuto giovedì sera l’ultima seduta di consiglio comunale a Laveno Mombello. Poco più di un’ora la durata dell’assemblea, dove sono stati affrontati diversi temi caldi che interessano la comunità. Oltre l’approvazione del progetto degli orti sociali (intervento già annunciato nello scorso febbraio dall’amministrazione), che sorgeranno in via Spalato e che hanno aperto un ampio dibattito tra maggioranza e minoranza, ha tenuto banco un altro importante lavoro.

Si tratta della realizzazione della rotonda, sita lungo la Strada Provinciale 69 tra la stazione delle Ferrovie Nord e l’imbarcadero, che andrà radicalmente a modificare la viabilità sul lungolago in centro, anche in previsione dell’attuazione della linea AlpTransit nei prossimi anni.

Per questa ragione i consiglieri di minoranza (Centrosinistra), Paola Bevilacqua e Francesco Anania, tramite una mozione, hanno chiesto all’amministrazione guidata dal sindaco Luca Santagostino di realizzare all’interno della rotonda un’installazione che ricordi la tradizione ceramica del Comune di Laveno Mombello, intitolando la stessa “alla ceramista Antonia Campi, designer insignita nel 2011 del prestigioso premio Compasso d’Oro, fautrice il 9 maggio di cinquant’anni fa del MIDeC di Cerro”.

Per i due consiglieri, infatti, si tratterebbe di un grande riconoscimento all’artista, visto che la rotonda, data la posizione strategica in centro, potrà rappresentare un “biglietto da visita” per l’intero paese. “Nell’anno in cui ricorre il centenario dalla nascita di un personaggio che ha avuto un ruolo così importante nella storia ceramica del Comune di Laveno Mombello, sembra doveroso intitolare la piazza ad una donna che in oltre sessant’anni di attività ha innovato con spirito e originalità il mondo della ceramica e ha rivoluzionato l’ambiente bagno, partendo dalla sua attività lavorativa negli stabilimenti lavenesi”.

Ad intervenire sulla richiesta è stato il sindaco Luca Santagostino, che ha annunciato il voto contrario della maggioranza, ma alla solo mozione, per queste ragioni: “Premesso che l’attuale amministrazione sta a cuore tutelare la tradizione della ceramica a Laveno, ringraziamo i consiglieri di Centrosinistra per la loro interessante proposta, e ci riserviamo nel contempo ulteriori valutazioni anche per altre possibili opzioni che siano funzionali alla viabilità, che creino il maggior impatto visivo ed estetico e che si inseriscano e si armonizzino con l’entità territoriale”. L’intitolazione all’artista, invece, sarà valutata a tempo debito.

A chiudere il punto, annunciando l’astensione al punto, è stato il consigliere di minoranza Giuliano Besana, che ha commentato positivamente la realizzazione della rotonda, che dà un maggior eleganza al lungolago, e che ha parlato di alcuni interventi di sistemazione per prevenire disagi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127