EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Alto Varesotto | 12 Marzo 2021

Covid, vaccinati i sette abitanti di Monteviasco. Presente anche Bertolaso

Ieri è giunta nel piccolo borgo della Veddasca una task-force che ha consentito di somministrare il siero ai residenti. In giornata sopralluogo anche a Rancio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Attesa nella mattinata di ieri, giovedì 11 marzo, la task-force composta dal consulente per l’emergenza coronavirus di Regione Lombardia, Guido Bertolaso, dal responsabile di ATS Insubria Marco Magrini e dalla dottoressa Maria Addolorata Anna Molinaro, si è recata in elicottero a Monteviasco, isolato ormai da due anni in seguito all’incidente che ha causato la morte di Silvano Dellea, manutentore della funivia, da quel momento rimasta ferma.

Con loro hanno preso parte all’intervento – che rappresenta un segnale di attenzione verso una piccola comunità isolata – anche la dottoressa Ester Poncato, Executive Manager di ATS Insubria, e il Direttore Generale di ATS Insubria, il dottor Lucas Maria Gutierrez, oltre a un’infermiera e a un medico rianimatore con kit di primo soccorso in modo da poter gestire tempestivamente situazioni di emergenza in caso di complicanze successive alla somministrazione del siero.

Partito dalla piattaforma eliportuale di Voldomino, il gruppo ha raggiunto i 950 metri di altitudine a cui è situato il piccolo borgo e lì – all’interno di un piccolo ambulatorio ricavato in un locale adiacente alla chiesa – la dottoressa Molinaro e un’infermiera hanno somministrato la prima dose del vaccino Moderna ai sette abitanti che, nonostante le difficoltà e la solitudine, non hanno mai voluto abbandonare il borgo.

Insieme a loro anche i carabinieri della stazione di Dumenza, con il capitano della Compagnia di Luino Alessandro Volpini, che periodicamente si recano nella caratteristica frazione di Curiglia per portare ai montini tutti i rifornimenti necessari.

In giornata la task-force guidata da Bertolaso ha inoltre effettuato un sopralluogo nelle tre postazioni adibite alla vaccinazione di massa nel Varesotto, MalpensaFiere, Schiranna e Rancio Valcuvia. Oltre al presidente della Comunità Montana Valli del Verbano (e sindaco di Rancio) Simone Castoldi, in quest’ultimo caso erano presenti, nel luogo in cui a breve sorgerà la tensostruttura, anche i carabinieri e il comandante della stazione di Cuvio, Roberto Notturno.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127