EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Curiglia con Monteviasco | 11 Marzo 2021

Covid, a Monteviasco arriva una task force in elicottero per vaccinare i residenti

Questa mattina Guido Bertolaso, consulente sull'emergenza sanitaria in Lombardia, arriva nel borgo di montagna con il responsabile ATS Insubria Marco Magrini 

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Da oltre due anni il borgo di Monteviasco, nel Comune di Curiglia, è isolato dal resto del territorio dell’alto Varesotto, dopo l’incidente tragico che ha causato il decesso del manutentore Silvano Dellea.

Oggi la situazione, nonostante l’emergenza Covid-19, sembra finalmente si stia sbloccando, visto che l’amministrazione ha inviato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il progetto per sistemare e riattivare l’impianto.

Il Coronavirus, nel frattempo, non ha aiutato i pochi residenti rimasti a vivere a Monteviasco e i carabinieri, quotidianamente, continuano a portare loro beni di prima necessità ed alimenti.

Così, oggi, nel borgo arriverà in elicottero una task force per vaccinare i pochi residenti, che vedrà la presenza di Guido Bertolaso, incaricato da Regione Lombardia e dal Governatore Attilio Fontana come consulente sull’emergenza, del responsabile di ATS Insubria, Marco Magrini, e non da ultima della dottoressa Maria Addolorata Anna Molinaro. Sarà proprio il medico dell’ASST dei Sette Laghi a sottoporre i residenti alla vaccinazione anti-Covid.

Bertolaso e Magrini, infine, visiteranno i centri vaccinali anti-Covid che sono stati allestiti non solo a Rancio Valcuvia, grazie all’interessamento dei sindaci della Comunità Montana Valli del Verbano, ma anche al centro della Schiranna di Varese.

Vuoi lasciare un commento? | 1

Una replica a “Covid, a Monteviasco arriva una task force in elicottero per vaccinare i residenti”

  1. Rolo ha detto:

    Ebbravo il buon Sig. Bertolaso! Ottimo il suo spot pubblicitario che posso comprendere per la gioia delle testate locali, ma sicuramente non per gli articoli sulla stampa nazionale e soprattutto nel telegiornale nazionale di RAI2.
    L’andirivieni continuo e rumoroso dell’elicottero (se non due) che stamattina continuava a passare sulla mia abitazione mi ha enormemente infastidito anche se ancora non sapevo il perché e lo avrei ben sopportato se fosse stato per uno scopo utile o di soccorso. Ma una volta conosciuto il motivo, e considerato l’andirivieni, ho pensato che oggi la mitica task-force lombarda avesse portato a Monteviasco una siringa di vaccino alla volta, oppure che avesse portato a valle, per la vaccinazione, ogni singolo abitante…
    Sono contentissimo di sapere che il 100,-% della popolazione monteviaschina abbia ricevuto la prima dose dell’agognato vaccino, chissà se per la seconda dose ci sarà la visita dell’Assessora Moratti con l’ormai conosciuto e ripetuto trastullamento del rotore o se basterà un solo viaggio. Essì, perché noleggiare un elicottero costa, non so quanto, ma costa ed a me piacerebbe che i miei soldi (come quelli degli altri contribuenti lombardi) siano utilizzati utilmente e non per spese di inutile rappresentanza pubblicitaria.
    Certo, si è fatto bene a vaccinare le nove anime (come detto al TG2) residenti nel borgo prealpino perché si sa, lassù hanno molti contatti sociali ed è importante immunizzarli. Poco importa se qualcuno di loro ha 70 anni e potrebbe attendere il suo turno mentre altri ultraottuagenari di fondo valle, e non solo, pur attendendo speranzosi ricevono sms di scuse per i ritardi e la mancanza di vaccini.
    Chapeau, Sig. Bertolaso! E’ un anno che siamo in pandemia, certo Lei è arrivato in Regione da non molto come pure l’Assessora Moratti, ma non dovevate risolverci i problemi in un battibaleno? Per la somministrazione dei vaccini in Italia la Lombardia risulta agli ultimi posti e non ci dica che non ci sono le dosi e non si dia la colpa al Governo nazionale; la Lombardia è quella che ne ha ricevute più di tutti e poi perché le altre regioni hanno percentualmente vaccinato molto di più (fonte Sole 24ore del 11.02.21)? Ma chiamate una casalinga di Voghera (è pur sempre lombarda no?) a caso e vedrete che probabilmente riuscirà a organizzare meglio di lei la somministrazione dei vaccini, ma soprattutto non sperpererà denaro pubblico in spot referenziali!
    Sig. Bertolaso, avrei una domanda da farle: ma per l’occasione avete dato un passaggio ai soldati della benemerita che danno supporto alla comunità monteviaschina o anche oggi si sono dovuti fare la solita scarpinata a piedi?
    Rolando Saccucci

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127