EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 19 Febbraio 2021

Vaccinazioni over 80 nel Varesotto, oltre 800 dosi prenotate per il primo giorno

Partenza cauta sul territorio di ATS Insubria e attenzione massima alle criticità legate ai soggetti fragili. Tra le prenotazioni anche quelle di nove ultra centenari

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Sono 852 gli over 80 registrati nella tarda mattinata di ieri come soggetti destinatari, sul territorio di ATS Insubria, della prima dose di vaccino anti Covid prodotto da Pfizer.

Numeri soddisfacenti e nella norma secondo i parametri dettati dall’Agenzia per la tutela della salute, che ha accolto con positività anche la notizia dei nove ultra centenari vaccinati (di 104 anni la persona più anziana che si è sottoposta alla somministrazione). “Difficoltà motorie e organizzazione degli accompagnamenti sono aspetti complessi relativi alla gestione di questa fase – ha fatto sapere l’ente sanitario – motivo per il quale abbiamo deciso di partire con estrema cautela, anche in funzione dei vaccini attualmente disponibili e delle previsioni sulle prossime consegne. Quando queste arriveranno, i ritmi saranno decisamente diversi”.

Un altro fattore emerso dopo le prime ore di somministrazione è quello del rischio assembramenti nei luoghi scelti come riferimento per i vaccinandi, tra cui l’ospedale di Circolo di Varese, luogo da cui sono pervenute le prime segnalazioni circa i troppi anziani presenti in coda. L’ASST, come riportato ieri, ha riconosciuto la criticità, annunciando l’ottimizzazione dei percorsi di accesso.

Quando verranno attivati i presidi territoriali, tra cui quelli di Luino e Cittiglio? E’ ancora presto per poterlo dire e anche in questo caso tutto dipenderà dalla disponibilità del siero. Secondo quanto dichiarato da Guido Bertolaso nelle scorse ore, le richieste di vaccinazione dei soggetti over 80 hanno già superato quota 400 mila, ma la Regione Lombardia attualmente detiene vaccini sufficienti a coprire circa il 30% delle adesioni.

Per quanto riguarda infine la fase 1 e la fase 1 bis delle inoculazioni, i centri di ATS Insubria hanno fornito fino a qui un totale di 84 mila vaccini (circa 50 mila per la prima dose e 34 mila per la seconda). Numeri che includono anche l’utilizzo delle prime 1360 dosi del vaccino di AstraZeneca.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127