EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Gaggiolo | 6 Febbraio 2021

Falso allarme bomba: momenti di tensione al valico di Gaggiolo

Ieri pomeriggio un 40enne ha provato a fuggire da un controllo minacciando di far esplodere la propria auto. Identificato e denunciato anche per possesso di droga

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Intorno alle ore 16 di ieri, venerdì 5 febbraio, il valico italo-svizzero stradale e commerciale di Gaggiolo è stato temporaneamente chiuso al traffico in seguito a un sospetto allarme bomba su un veicolo.

Il proprietario dell’automezzo, un 40enne italiano residente a Malnate e con precedenti penali, diretto in Svizzera, una volta giunto in dogana a velocità sostenuta, nel momento in cui gli è stato intimato l’alt da parte del finanziere in sevizio di vigilanza doganale, si è dato alla fuga urlando di avere una bomba a bordo e minacciando di far esplodere tutto.

L’uomo è stato prontamente bloccato dai militari della Guardia di finanza lì presenti, per poi essere immediatamente identificato in caserma e accompagnato da un’autoambulanza presso l’Ospedale di Circolo di Varese. Gli artificieri della Polizia di Stato di Malpensa, intervenuti sul posto, dopo aver effettuato i controlli necessari non hanno rilevato la presenza di alcun esplosivo a bordo del veicolo.

Nel corso della perquisizione nell’abitazione del 40enne, invece, i finanzieri della Compagnia di Gaggiolo hanno sequestrato 1 chilogrammo circa di marijuana, 55 grammi di hashish e 70 di cocaina. L’uomo è stato quindi deferito all’Autorità Giudiziaria di Varese e, alle 18.30, il valico è stato poi nuovamente riaperto alla circolazione. (Immagine di copertina da La Prealpina)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127