EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 4 Febbraio 2021

Combattere il cyberbullismo in tempo di pandemia: l’Insubria partecipa alla giornata nazionale

Sabato 6 febbraio un convegno coordinato dalla docente Paola Biavaschi. Tra i relatori anche il preside del Liceo di Luino, David Arioli, e la dott.ssa Luana Nosetti

Tempo medio di lettura: 2 minuti

L’Università dell’Insubria partecipa alla Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo sabato 6 febbraio, dalle 9.30 alle 13, con un evento online dal titolo Cyberbullismo, un fenomeno virale? Un passo fuori dal disagio in tempo di pandemia, rivolto agli studenti e a tutti gli interessati.

A organizzare l’evento è il corso di laurea in Scienze della comunicazione, con il supporto della neonata associazione studentesca Alumni Insubria e in collaborazione con Csig di Ivrea e Torino.

Molto fitto l’elenco dei relatori, tra i quali Giuseppe Carcano, dirigente scolastico territoriale di Varese; la senatrice Elena Ferrara, relatrice della legge contro il cyberbullismo del 2017; Marianna Sala, presidente del CoreCom Lombardia; Rossella Dimaggio, assessora Servizi educativi e pari opportunità del Comune di Varese; Stefano Bonometti, pedagogista; Mauro Alovisio, giurista.

Nel corso della mattinata sono previste diverse sessioni di approfondimento: medica, psicopedagogica, giuridica, comunicazionale, linguistica, artistica, “per offrire un’occasione di riflessione davvero interdisciplinare e aggiornata e analizzare i profili del cyberbullismo nello specifico periodo pandemico che stiamo vivendo”, come spiega la giurista Paola Biavaschi, docente Insubria che modererà l’incontro.

L’evento potrà essere seguito dagli studenti su Teams e sarà trasmesso in streaming su http://bit.ly/alumninsubria-youtube. Per altre informazioni è possibile consultare la pagina web dedicata https://www.uninsubria.it/webinar-cyberbullismo-pandemia.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Saluti e introduzione

– Michela Prest, Università dell’Insubria, delegata del rettore per comunicazione orientamento e fundraising;
– Giuseppe Carcano, dirigente Ufficio Scolastico Territoriale;
– Stefano Bonometti, pedagogista;
– Rossella Dimaggio, assessora Servizi educativi e pari opportunità del Comune di Varese: Tutti per uno: l’alleanza territoriale educativa vs. la solitudine digitale;
– Paola Biavaschi, giurista Insubria, moderatrice dell’evento.

Sessione giuridica

– Elena Ferrara, senatrice XVII legislatura, consulente esperto Usr Piemonte: I ragazzi e la scuola al centro della Legge contro il cyberbullismo;
– Marianna Sala, presidente Corecom Lombardia: Tra sfide digitali e nuovi strumenti di tutela – la sfida del Corecom Lombardia;
– Mauro Alovisio, giurista: Le responsabilità in materia di cyberbullismo.

Sessione psicopedagogica

– Angela Lischetti, già referente Area bullismo e cyberbullismo Ust Varese: La lezione dei porcospini per ridurre il bullismo;
– Lelia Mazzotta Natale, referente Area bullismo e cyberbullismo Ust Varese: Parole per fare, parole per pensare;
– David Arioli, dirigente scolastico Liceo Sereni di Luino: Cyberbullismo e scuola: le scelte del dirigente.

Sessione medica

– Luana Nosetti, pediatra: Sonno e uso dei dispositivi elettronici nei ragazzi di età adolescenziale durante il lockdown.

Sessione comunicazione e linguistica

– Chiara Milani, direttrice Varese Mese: La responsabilità dei mezzi di informazione di fronte ai fenomeni di hating, discriminazione sessuale e cyberbullismo;
– Roberta Grasselli, data visualization expert: Whatsapp: dati e parole;
– Paolo Bozzato, psicologo e psicoterapista, con Loredana Parolisi, social media strategist e web-writer: Tik-tok: social network o psico-trappola?;
– Giulio Facchetti e Paolo Nitti, linguisti: Mai stai zitta, cagna, che non sei proprio nessuno!

Sessione artistica

– Francesco Cansirro, musicista: Lo sviluppo dell’empatia attraverso la musica come prevenzione delle forme di bullismo.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127