EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Economia | 20 Gennaio 2021

Trading online: consigli su come iniziare

Quali sono i percorsi che si possono sperimentare? Molto dipende dal tipo di trader che si desidera diventare. Per prima cosa, bisogna fare chiarezza su cosa sia

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Ci sono un sacco di idee sbagliate sul trading online, soprattutto nel descrivere il vero lavoro di un professionista. Cosa serve, quindi, per capire come fare trading online?

Quali sono i diversi percorsi che si possono sperimentare? Molto dipende dal tipo di trader che si desidera diventare. Per prima cosa, bisogna fare chiarezza su cosa sia un trader. La categoria “trader” è talmente ampia che a volte potrebbe perdere di significato. In sostanza, è possibile differenziare due tipi di trader: il trader autonomo e il trader istituzionale.

Trader autonomi (al dettaglio)

Descrivere il gruppo dei trader “indipendenti” è come analizzare qualsiasi altro tipo di professionisti. Alla fine, ci sono solo due tipi di professionisti. Quelli che si stancano di perdere e quelli che continuano e alla fine hanno successo. Il lato positivo della storia è che dal successo si può costruire la propria strada, magari il proprio marchio e influenzare positivamente gli altri.

Inoltre, i trader autonomi che si comportano come professionisti, spesso fanno riferimento al social trading e da lì traggono ispirazione. Comprendere le azioni di un professionista e agire come tale significa avere grandi chance di successo.

Trader istituzionali

Per trader istituzionale, invece, si intende il dipendente che esegue operazioni presso una banca d’investimento, una società di brokeraggio e molto altro ancora… Si riceverà uno stipendio fisso e, si spera, un sostanzioso bonus alla fine dell’anno.

Tuttavia, questo lavoro richiede di lavorare sotto un’enorme pressione e di assumersi determinati rischi. Si rischia soprattutto il denaro dell’azienda per cui si lavora, quindi è facile indovinare cosa succede se non si ottiene il meglio dal mercato di riferimento. Si può andare incontro al licenziamento, è naturale.

Acquisire un po’ di esperienza di trading

La pratica non rende perfetti ma sicuramente, anche nel trading, più si fa pratica più è possibile apportare miglioramenti alle proprie performance. Non bisogna mai aspettarsi di ottenere risultati perfetti perché non sempre (o quasi mai) si raggiungono esattamente gli obiettivi prefissati.

Sicuramente non “quando e come” si era stabilito, soprattutto da principianti. Ma anche questo è naturale, non c’è bisogno di spaventarsi. Bisogna ricordare infatti che non c’è bisogno di vincere su ogni attività di trading per produrre un buon risultato.

Ciò che è necessario, invece, è sviluppare il proprio metodo quasi alla perfezione. Questo è ciò che è possibile tenere sotto controllo. I risultati no, dipendono da troppi fattori convergenti. Facendo la “cosa giusta” i risultati favorevoli sono più probabili. E l’unico modo per fare la cosa giusta è seguire i metodi che si imparano nell’arco della propria esperienza, i metodi e le strategie che si sceglie di utilizzare.

Conto demo e investimenti “reali”

Quando si impara un metodo o una strategia di trading tutto può sembrare molto più facile. Tuttavia, una volta che si inizia a sviluppare il proprio metodo, può essere più difficile in realtà di quanto ci si aspettasse. Si tratta di un altro livello di attività.

La maggior parte dei trader abbandona in questa fase e cerca un’altra strategia. Sfortunatamente, questo tipo di persone raramente ha successo. Anche una semplice strategia di trading richiede spesso almeno diversi mesi di esperienza pratica prima che il metodo inizi a produrre risultati redditizi.

Molte piattaforme di trading offrono la possibilità di esercitarsi con un conto demo. Nel trading con il conto demo si impiega denaro virtuale invece che i propri soldi (quelli veri). Questo conto è utile per mettersi alla prova ma cambia tutto l’approccio, perché le emozioni possono essere più facilmente messe da parte.

Quindi, mentre vengono sviluppate le strategie di trading e acquisita esperienza con il conto demo si può provare con i primi tentativi “reali” per iniziare a comprendere anche i movimenti di mercato in tempo reale. Alcune piattaforme offrono anche i dati di mercato storici e molti professionisti li usano per testare le loro strategie di trading, per verificare se le negoziazioni funzionerebbero in varie condizioni di mercato conosciute.

Argomenti:

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127