EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Maccagno con Pino e Veddasca | 19 Gennaio 2021

Maccagno, al via la pulizia del Giona: “Intervento atteso e importante per la sicurezza dei cittadini”

Prevista l’asportazione di 20mila metri cubi di materiale. L‘amministrazione: “Frutto di una lunga battaglia giocata insieme al Pirellone per la tranquillità di tutti”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Una gran bella notizia che vogliamo condividere con voi tutti”: l’amministrazione comunale di Maccagno con Pino e Veddasca annuncia con queste parole, sulla pagina Facebook del gruppo “Impegno Civico MPV”, l’avvio – avvenuto ieri, lunedì 18 gennaio, al Parco Gionadei lavori propedeutici per uno dei cantieri “più importanti di questo mandato”, ovvero quello relativo alla pulizia dell’alveo dell’omonimo torrente.

Si tratta – spiega la giunta guidata dal sindaco Fabio Passera – di lavori per i quali Regione Lombardia ha stanziato 800mila euro, di cui 543.669 per soli lavori: all’ente regionale, infatti, spetta la competenza per la gestione del torrente, che appartiene al reticolo idrico maggiore.

L’intervento avrebbe dovuto prendere il via all’inizio dello scorso settembre, ma il maltempo che in estate ha causato molteplici danni e problemi su tutto il territorio dell’alto Varesotto ha costretto a effettuare nuovi rilievi sulla quantità di detriti presenti nell’alveo del Giona: il progetto approvato dai dirigenti di Palazzo Lombardia prevede dunque l’asportazione di 20mila metri cubi di materiale depositatosi nel letto torrente.

“Un iter complicatissimo – lo definisce l’amministrazione maccagnese – che ha comportato l’espletamento di due gare, dopo che la ditta che si era aggiudicata la prima rinunciò. Sarà ora l’impresa F.lli Sai srl di Luino a eseguire le opere”. Si tratta di “un intervento atteso, anche se non sarà risolutivo”, prosegue, “ma intanto la messa in sicurezza dell’area attorno al Civico Museo sarà garantita e, con essa, la sicurezza di chi in quei luoghi, ci abita.

Il tutto è “frutto di una lunga battaglia giocata insieme al Pirellone proprio in nome della tranquillità dei nostri concittadini, che non possono vivere con il patema d’animo ogni volta che si verifica una piena. Intanto, Regione Lombardia, per il biennio 2021-2022, ha stanziato ulteriori 1.630.000 euro per le medesime finalità sul Torrente Giona e questo ci garantisce che, alla fine, il tratto che va dal depuratore comunale alla foce sarà rimesso a nuovo. Ma, intanto”, conclude la giunta Passera, “incominciamo da qui”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127