EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Lavena Ponte Tresa | 16 Gennaio 2021

Lavena Ponte Tresa, Massimo Mastromarino lancia la sua ricandidatura a sindaco

L'attuale sindaco: "Vi chiedo di continuare a sostenerci e di darci fiducia". Dalla minoranza per ora nulla trapela: cosa faranno Donata Mina e Pietro Roncoroni?

Tempo medio di lettura: 3 minuti

A pochi mesi, ormai, dalla chiamata alle urne dei cittadini di Lavena Ponte Tresa, l’attuale sindaco Massimo Mastromarino lancia la sua ricandidatura alla guida del paese, dopo la vittoria della lista “Io Cambio” nel 2016, con il 52,67% dei voti. Il gruppo “Insieme si può”, che vedeva l’avvocatessa Vanessa Provini candidata, si era fermato al 42,74%, mentre Giuseppe Di Napoli e la sua “Partecipa al Cambiamento” non era andata oltre il 4,57%.

Oggi, a distanza di quasi cinque anni, è proprio il primo cittadino Mastromarino a lanciare il via alla campagna elettorale, che nella prossima primavera culminerà nelle elezioni amministrative. Lo ha fatto tramite un lungo comunicato stampa rivolto alla cittadinanza in cui fa un bilancio del suo mandato, ringraziando i cittadini e mettendo già i paletti per le sfide dei prossimi anni.

Dal lato della minoranza, invece, in questo momento, nulla trapela. Nelle prossime settimane, però, verrà fatta chiarezza, perchè sarà da capire cosa farà l’ex vicesindaca Donata Mina, estromessa dalla maggioranza negli scorsi mesi in aperta polemica Mastromarino, e anche quale sarà il ruolo di Pietro Roncoroni, che ha guidato il paese tra il 2005 e il 2015.

Ecco il comunicato stampa di Mastromarino. Per guardare il video, cliccare qui.

Care concittadine e cari concittadini,
E’ tempo di Bilanci.
Ci avviciniamo al termine del mandato amministrativo.
Un’esperienza intensa, affascinante, nel segno del Cambiamento, che ci ha visti protagonisti, assieme alla mia Maggioranza che qui voglio ringraziare per il grande lavoro di questi anni.

Attivi a 360 gradi nella riqualificazione del nostro paese,
nell’attenzione ai più deboli, ai bambini, ai giovani, agli anziani,
nella sicurezza del paese,
nella messa in sicurezza degli stabili comunali e scolastici, nell’efficientamento energetico,
nel miglioramento decisivo del servizio acquedotto,
nella raccolta differenziata dei rifiuti,
nella valorizzazione del nostro lago e del nostro lungolago,
nella promozione di attività sportive e culturali,
senza mai smettere di investire sul nostro futuro: la scuola,
nella promozione turistica,
nel sostegno al commercio locale e ai nostri frontalieri.

Avremo modo, nelle prossime settimane, di ripercorrere nel dettaglio e con cifre alla mano, quanto fatto in questi 5 anni.

Certo, questo ultimo anno ha stravolto le nostre vite, di Uomini, di Cittadini e di Amministratori:

La pandemia
Le frontiere chiuse
L’alluvione
La crisi economica.

Un anno terribile che abbiamo affrontato dando Tutti Noi stessi, senza mai risparmiarsi, gettando il cuore oltre l’ostacolo.

Mai come quest’anno sento forte la responsabilità di mettermi a servizio del mio paese e dei miei concittadini, di continuare il percorso intrapreso, gli impegni assunti, di essere guida e riferimento per la mia comunità.

Non mi sottraggo a questa responsabilità e a questo impegno.

vorrei però dire molti GRAZIE:
Grazie a VOI cittadini per le rinunce che state affrontando;
Grazie ai più Giovani, privati di una parte importante del loro futuro;
Grazie ai Commercianti per il grande sacrificio che stanno sopportando;
Grazie ai Frontalieri, sempre e comunque in prima linea.
E grazie alle Associazioni, che hanno cercato con ogni mezzo di tenere vivo il nostro paese.
Grazie alla mia Maggioranza, che con grande impegno ha assunto la responsabilità di Amministrare con me e di dare risposte concrete e puntuali al paese.

Torneremo a frequentare i luoghi che ci fanno stare insieme e che ci fanno sentire comunità, quei luoghi che abbiamo cercato di rendere più belli, più confortevoli, più nostri.

E PROPRIO GRAZIE A TUTTI VOI,
ALLE MOTIVAZIONI CHE MI DATE,
HO DECISO DI RICANDARMI A SINDACO DI LAVENA PONTE TRESA, A SINDACO DELLA NOSTRA COMUNITA’

Sono fiero e sono contento di farlo in un periodo così difficile e drammatico,
dove vi ho sentiti vicini e partecipi di tutto quanto abbiamo fatto.

Sono contento di poter compiere questa scelta ancora con la mia Maggioranza che ha deciso di seguirmi e di impegnarsi con Me, assieme ad alcuni giovani e ad alcuni componenti la Società Civile che hanno dato la loro adesione entusiasta a questo progetto.
Stiamo infatti lavorando alla squadra, aperti a nuove persone e ad ogni contributo.

Nei prossimi anni dovremo mettere tutto il nostro impegno attorno a 4 GRANDI TEMI:

LA CURA E IL BENESSERE DELLE PERSONE
per uscire dall’emergenza sanitaria, con la realizzazione del Polo sanitario alla ex Asl, con nuove opportunità per le famiglie e i giovani, come ad esempio la Scuola e l’Aula Studio;

LA RIPARTENZA ECONOMICA
con il Sostegno alle attività commerciali e la Promozione turistica e culturale del nostro territorio;

LA DIFESA DEI FRONTALIERI
con la definizione nel dettaglio del nuovo accordo tra Italia e Svizzera;

LA DIFESA DEL TERRITORIO
con la messa in sicurezza degli Abitati e dei molti corsi d’acqua che dalla Montagna scendono al Lago.

Grandi e importanti temi, che vorremo, nei prossimi mesi, sviluppare e discutere con voi e che saranno l’asse portante del programma di mandato 2021-2026.

VI CHIEDO DI CONTINUARE A SOSTENERCI, DI DARCI FIDUCIA,
PER AVVIARE ASSIEME A TUTTI VOI, UNA NUOVA FASE AMMINISTRATIVA PER IL NOSTRO PAESE.

 

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127