EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Lombardia | 4 Gennaio 2021

Covid, “Non basta mandar via Gallera, in Lombardia fallimento di 8 anni di giunta leghista”

A criticare duramente Regione Lombardia e Attilio Fontana sono il consigliere regionale Samuele Astuti e il senatore Alessandro Alfieri, entrambi Pd

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Le dichiarazioni di Gallera sono inaccettabili tanto quanto i ritardi nella somministrazione dei vaccini anti Covid. Il Pd chiese le dimissioni in Aula di Gallera già ad aprile, quando furono chiari a tutti gli errori compiuti nelle RSA e nella gestione della pandemia, ma allora la Lega lo salvò. Lo fece per una sola ragione, perché sapeva che le responsabilità non erano solo dell’assessore ma anche di Fontana e di tutta la sua giunta. Era vero allora ed è ancora più vero oggi”.

A dichiararlo oggi è il il capo delegazione Pd in commissione sanità della Regione Lombardia Samuele Astuti. “Ormai la credibilità dell’assessore è al minimo ed è incompatibile con la guida della sanità lombarda, ma non basta mandare via Gallera per raddrizzare la situazione, sono il presidente Fontana e l’intera giunta ad essersi dimostrati una volta di più inadeguati a guidare la Lombardia”.

“Quindi, ci aspettiamo che si corra nella somministrazione dei vaccini anti Covid e si recuperi il tempo perso, perché le carenze organizzative e i ritardi di chi amministra la Lombardia ci sembrano davvero intollerabili e irrispettosi nei confronti di cittadini e operatori sanitari che hanno dimostrato in questi mesi di essere di gran lunga più responsabili e concreti di chi amministra la regione in cui abitano”, prosegue Astuti.

Ad intervenire è anche il senatore varesino del Partito Democratico, Alessandro Alfieri, che commenta i dati regionali della campagna vaccinale anti covid. “La Lombardia è oggi la Regione che, grazie al piano del Governo e alla rete logistica dell’esercito, può disporre del più alto numero di vaccini anti covid, oltre 80.000 quelli già consegnati. Purtroppo però di questi ad oggi ne sono stati somministrati incredibilmente solo 3.000, cioè meno del 4%. Peggio fanno solo Molise e Sardegna. Dati inaccettabili alla luce dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo da undici mesi in Lombardia e alla luce di quanto stanno facendo altri sistemi sanitari come Lazio o Trentino che hanno già somministrato il 50% delle dosi ricevute”.

La situazione in Lombardia è ormai tragicomica – prosegue -: nella mia provincia, ad esempio, la seconda fornitura dei vaccini influenzali è arrivata solo il 31 dicembre, cioè dopo che in tutto il Paese erano già iniziate le vaccinazioni anti covid – continua Alfieri – In questo disastro trovo furbesco il tentativo della Lega di salvarsi scaricando tutte le colpe unicamente sull’inadeguato assessore Gallera”.

Il partito di Salvini ha la grave responsabilità politica della gestione fallimentare dell’emergenza, perchè governa la regione ininterrottamente da otto anni, controllando tutte le leve organizzative e nominando tutti i principali vertici del sistema sanitario. Dovrebbe ora solo chiedere scusa e riparare ai propri numerosi errori”, conclude il senatore Pd.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127