EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Italia | 10 Dicembre 2020

Stop ai treni tra Italia e Svizzera? Trovato l’accordo, sospiro di sollievo per i frontalieri

Entro pochi giorni saranno ristabiliti tutti i convogli, nel frattempo sono garantiti i servizi essenziali. Il senatore Alfieri e Astuti: "Risposte efficaci e rapite"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo le polemiche degli scorsi giorni, ieri pomeriggio sono stati confermati i collegamenti ferroviari tra Italia e Svizzera: è l’esito del colloquio di oggi tra la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, e la sua omologa e presidente di turno della Confederazione elvetica, Simonetta Sommaruga.

Nel corso della telefonata c’è stata ampia convergenza sulla necessità di assicurare la continuità del trasporto passeggeri tra i due Paesi. Al colloquio è seguita una riunione tecnica in videoconferenza, alla quale hanno partecipato, oltre al MIT, i rappresentanti del Ministero dell’Interno, delle società ferroviarie italiane ed elvetiche.

Durante la riunione sono state approfondite e individuate le soluzioni organizzative per assicurare il rispetto delle misure anti-covid e la continuità del servizio di trasporto che nei prossimi giorni tornerà gradualmente alla normalità. Le modalità operative verranno definite attraverso un decreto interministeriale.

Le ferrovie elvetiche riprogrammeranno il servizio regionale che tornerà regolare entro il fine settimana, con 171 collegamenti tra Canton Ticino e Lombardia, effettuati dalla società TILO (società partecipata al 50% Trenord-FFS). In particolare: verso Como-Milano da domani i pendolari frontalieri potranno cambiare treno nella stazione di Chiasso, dove si attestano le corse italiane e svizzere; verso Varese, invece, si dovrà attendere la riattivazione del servizio da parte delle ferrovie elvetiche.

“Si è delineata la risoluzione della questione dei convogli tra i territori italiani e svizzeri – commentano il senatore del Pd Alessandro Alfieri e il consigliere regionale Samuele Astuti -. Per i prossimi giorni saranno garantiti i servizi e dal fine settimana tutto dovrebbe ripartire con le consuete modalità. Questo è un atto concreto e un ottimo risultato non solo in termini di trasporti, che testimonia la collaborazione attiva e coesa nei rapporti tra i due Paesi confinanti, per la risoluzione delle questioni comuni”.

Si mette così un punto a una situazione che aveva allarmato tutti i frontalieri e i viaggiatori che si trovano a dover attraversare i due territori. “Ancora una volta è prevalsa la politica del fare, che cerca sempre di dare risposte efficaci e rapide. Restano, invece, ferme al palo le polemiche degli altri.” concludono Alfieri e Astuti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127