EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Italia | 21 Novembre 2020

Covid, “Garantire l’apertura dei negozi di prodotti natalizi nelle zone rosse”

A dichiararlo e chiederlo al Governo è la deputata lombarda di Italia "Viva Maria" Chiara Gadda. "Significherebbe vanificare il lavoro di un intero anno"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

La chiusura in zona rossa dei negozi tradizionali, che vendono addobbi e articoli natalizi, oppure il divieto di vendita di tali prodotti all’interno di esercizi commerciali già aperti per altre categorie merceologiche come ad esempio i centri di giardinaggio, sta creando un grave danno alle nostre aziende e un indebito monopolio alle grandi piattaforme online“.

A dichiararlo è la deputata lombarda di Italia Viva Maria Chiara Gadda. “E’ urgente che il Governo si faccia carico del grido di allarme di questa filiera, non soltanto inserendo un’apposita norma nel prossimo Dpcm di inizio dicembre ma anche valutando se intervenire prima con una circolare che permetta a questi esercizi di potere vendere tali prodotti nell’unico periodo dell’anno in cui hanno mercato”.

“Conoscendo la sensibilità del ministro dello Sviluppo economico Patuanelli, confido in una celere risponda alle sollecitazioni delle associazioni di settore“, aggiunge Gadda.

Impedire di lavorare proprio in questo periodo a chi fa parte della filiera legata agli articoli per le festività natalizie significa vanificare il lavoro di un intero anno, anche perché questi negozi concentrano il proprio lavoro in un mese all’anno, da metà novembre in poi. Occorre dare indicazioni chiare per evitare che si ingenerino equivoci con le autorità deputate al controllo sul territorio e per fare in modo che non ci siano disparità di trattamento sul territorio nazionale. Mi auguro che arrivino risposte al più presto”, conclude Gadda.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127