EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Alto Varesotto | 2 Novembre 2020

Ancora una settimana di lavoro per “Strade Pulite” tra Valcuvia e Valganna

Ermanno Masseroni, Andrea Sottocorno e altri volontari hanno raccolto ancora grandi quantità di rifiuti abbandonati. Rabbia per l'ennesima dimostrazione di inciviltà

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Non si ferma l’attività degli instancabili volontari di “Strade Pulite” che nell’ultima settimana di ottobre si sono dati da fare per raccogliere nuovamente altri rifiuti abbandonati sulle strade della Valganna e della Valcuvia.

La scorsa domenica 25 ottobre, il giovane Andrea Sottocorno si è occupato del tratto tra la SP11 e la SP62 dove, dal bivio per Masciago Primo fino ai primi 500 metri di discesa verso Rancio Valcuvia, ha raccolto più di un centinaio di bottiglie di birra e molti rifiuti in plastica, oltre a un telaio e rottami vari di un motorino. Domenica 31, invece, è intervenuto nei pressi di uno dei tornanti che porta verso Mondonico, in Valganna: lì sono stati rinvenuti alcuni sacchi neri abbandonati, vetri, ma anche scarti di ristrutturazioni, diversi boccioni in plastica per l’acqua e parti di sanitari.

Sabato 30 ottobre il sempre attivo Ermanno Masseroni si è dedicato anche lui alla Valganna, arrivando sino al confine con il paese di Induno Olona. Dopo ben sette ore di lavoro e molti sacchi riempiti, era tanta la stanchezza fisica, ma soprattutto – come ha scritto lui stesso in un post su Facebook – quella mentale e la rabbia nel constatare nuovamente il mancato rispetto per la terra da parte degli incivili che la deturpano di continuo con rifiuti di ogni genere.

Pulizia di gruppo, il giorno seguente, tra Orino e Caldana, dove Masseroni insieme a un piccolo stuolo di volontari – Lucia, Niccolò, Elisabetta, Alice e le sue figlie – è riuscito a raccogliere un “ingente bottino” che un addetto del comune di Orino ha immediatamente provveduto a portare in discarica, intervenendo prontamente nonostante la giornata festiva. La collaborazione con l’amministrazione orinese prosegue infatti ormai da tempo con un’organizzazione ben assodata, come ci ha raccontato il sindaco Cesare Moia: “I volontari ci chiamano, ci accordiamo su dove farci trovare per il recupero dei rifiuti e poi procediamo allo smaltimento”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127