EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 30 Settembre 2020

Un ragazzo positivo al Covid al “Città di Luino”, una classe in quarantena

Il "Carlo Volontè" già da domenica sera attivo per informare le famiglie, che hanno supportato i docenti. Il sindaco Bianchi: "Seguiamo la situazione ogni giorno"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo il caso di lunedì a Lavena Ponte Tresa, con un bambino della scuola primaria positivo al Covid, anche in un istituto di Luino torna il Coronavirus: una classe della sede associata di via Cervinia dell’I.S.I.S. “Città di Luino – Carlo Volontè” è risultato essere positivo al maledetto virus che continua a imperversare tutto il mondo.

Gli studenti, così, dopo le disposizioni dell’ATS Insubria alla scuola, sono stati messi in quarantena domiciliare. La dirigente scolastica, Michela Delle Piane, e tutti i docenti hanno informato le famiglie già a partire da domenica sera, riscontrando grande apprezzamento e sostegno per le modalità di comunicazione da parte dei genitori, che in questo modo non hanno accompagnato i loro figli a scuola lunedì mattina.

I ragazzi della classe “colpita” dal Covid da ieri, infatti, stanno seguendo le lezioni online, mentre i docenti interessati, rispettando le misure e indossando le mascherine, effettuano sia lezioni frontali con altri studenti che didattica a distanza.

“Domenica sera abbiamo ricevuto la comunicazione ufficiale dall’ATS Insubria – commenta la dirigente scolastica Delle Piane -, relativa allo studente positivo al tampone. Da qui è scattato il protocollo sanitario, con la chiamata al referente Covid dell’istituto per avviare la procedura. Così la classe è stata messa immediatamente in quarantena. I ragazzi sin da lunedì sono a casa e ATS ha iniziato a contattarli, tramite un medico, spiegando le procedure sull’isolamento fiduciario e sulla quarantena, che durerà per 14 giorni”.

La preside dell’I.S.I.S., inoltre, ha contattato immediatamente il primo cittadino Enrico Bianchi: “Nonostante non fosse necessario, ho apprezzato molto la cortesia da parte della dirigente scolastica per avermi informato di questa situazione. Il ragazzo non è residente a Luino e quindi non è stato accolto presso il nostro Centro Operativo Comunale. In ogni caso siamo in contatto con la scuola, stiamo monitorando la situazione ogni giorno per qualsiasi necessità”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127