EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Porto Ceresio | 11 Settembre 2020

Porto Ceresio, limitazioni per la Festa del santissimo nome di Maria. E’ la prima volta in duecento anni

Niente fuochi d'artificio per la storica ricorrenza, e niente corteo per le vie. Il tutto per rispettare le norme anti Covid. Appuntamento domani, ecco il programma

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La Festa del santissimo nome di Maria porta con sé una tradizione che copre un arco temporale di duecento anni, e che tutti gli abitanti di Porto Ceresio conoscono. Sulle rive del lago è attesa quanto il Natale ma per il 2020 le cose andranno necessariamente in modo diverso, a causa delle norme anti Covid, e le celebrazioni – per la prima volta – verranno sicuramente ricordate più per l’anomalia che per la spettacolarità.

I fedeli per il weekend di sabato 12 e domenica 13 settembre, saranno infatti costretti a rinunciare alla parte più suggestiva della ricorrenza, quella dei fuochi d’artificio e dell’esposizione del baldacchino di Maria in piazza, con relativa processione tra le vie del paese.

Questa variazione sul programma non ha precedenti e, come detto, la manifestazione religiosa copre ben due secoli di storia. Tale aspetto è anche il motivo per cui è fondamentale, per tante persone, non rinunciare al prezioso momento di condivisione tra membri della comunità. La festa dunque avrà luogo, anche se tutto sarà diverso.

L’appuntamento è alle 17.30 di sabato, con rosario e santa messa presso la chiesa parrocchiale di Sant’Ambrogio. A seguire, in serata, la statua della Madonna verrà trasportata dal corteo di barche sul lago. Ai fedeli verrà ovviamente richiesto di evitare assembramenti, precauzione che imporrà a tutti i presenti di attendere in chiesa l’arrivo della statua per concludere con una preghiera il momento. Domenica, invece, messa per tutte le “Marie” alle 10 e messa vespertina alle 18.

Sono molto dispiaciuta che quest’anno i cittadini, sempre molto numerosi in quest’occasione, non possano partecipare se non alla messa – ha affermato il sindaco di Porto Ceresio, Jenny Santi, tramite il quotidiano La Prealpina -. Tuttavia è importante che, in ogni caso, si riesca a realizzare la manifestazione, nonostante tutte le limitazioni imposte dal Covid, e che si faccia di tutto per mantenere vivo il senso religioso e di appartenenza alla comunità locale che questa festa di solito esprime”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127