Canton Ticino | 6 Settembre 2020

Maltrattamenti in un asilo nido in Ticino, arrestate due educatrici

Le segnalazioni hanno fatto scattare le verifiche della Polizia che hanno portato al fermo delle due donne per strattonamenti, modi bruschi e linguaggi inappropriati

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Verifiche e interrogatori sono scattati in questi giorni nel Luganese, in Canton Ticino, in seguito a una segnalazione per possibili maltrattamenti all’interno di un asilo nido della zona.

Tali accertamenti sono finalizzati a comprendere se vi siano realmente i presupposti per reati di natura penale tra i quali si ipotizzano, in particolare, gli addebiti di coazione, lesioni semplici, vie di fatto e violazione del dovere di assistenza o educazione. Alla Polizia cantonale sono infatti stati segnalati strattonamenti, uso di modi bruschi e di un linguaggio inappropriato nei confronti dei bambini.

Al vaglio vi è la posizione di due educatrici, una 41enne portoghese e una 24enne svizzera, entrambe domiciliate nel Luganese che, al termine dell’interrogatorio sono state arrestate – provvedimento già confermato dal Giudice dei provvedimenti coercitivi (GPC). Non ci sono altre evidenze di reato a carico di altre educatrici della struttura d’accoglienza.

Gli agenti prenderanno ora direttamente contatto con i genitori dei minori potenzialmente coinvolti da tali atti. L’inchiesta in corso è coordinata dalla Procuratrice pubblica Pamela Pedretti. Data la particolare natura delle indagini e a tutela dei minori, non verranno rilasciate ulteriori informazioni.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127