Maccagno con Pino e Veddasca | 14 Agosto 2020

Maccagno, il nuovo lungolago si presenta a cittadini e turisti

La passeggiata della Gabella è da ieri fruibile, entro fine stagione le ultime rifiniture. Passera: "Un altro pezzo importante per questo bellissimo quartiere"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Entro il termine dell’estate regaleremo ai nostri concittadini e ai tantissimi turisti una pregiatissima area pedonale a sbalzo sul lago“, aveva annunciato il sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, Fabio Passera, alla ripresa dei lavori in zona Gabella lo scorso 18 maggio, a pochi giorni di distanza dalla fine dell’incubo lockdown.

Per il borgo al confine con il Ticino, il parziale e progressivo ritorno alla normalità – dopo due difficili mesi di isolamento – è passato anche e soprattutto dalla spinta motivazionale dell’amministrazione, che non si è limitata alle iniziative messe in campo pressoché ovunque – ogni comune sulla base delle proprie capacità economiche – per attutire le ricadute del Covid, in primo luogo quelle lavorative, ai danni di cittadini e commercianti – ma ha ripreso in mano, da subito, il comparto delle opere pubbliche accantonato con lo scoppio della pandemia insieme ai cantieri, agli investimenti e dunque alle ambizioni riguardanti una buona fetta della Maccagno futura.

Sulla mappa della ripartenza il nuovo tratto di lungolago rappresenta dalla passata primavera una delle destinazioni più affascinanti e uno degli obiettivi maggiormente attesi dalla comunità. La prima buona notizia è che il cantiere è ripartito; la seconda, è che entro la fine della stagione estiva i lavori verranno terminati, ma c’è una terza novità, la più importante: la passeggiata, salvo alcune rifiniture, è completata, percorribile e quindi perfettamente godibile dalla giornata di ieri, e lo sarà ovviamente anche durante il weekend di festa in arrivo.

“Servono alcuni interventi di sabbiatura da effettuarsi laddove sono stati saldati i diversi tratti della ringhiera, oltre alla fondamentale posa di una resina sintetica colorata lungo i 600 metri quadrati della passeggiata – ha spiegato il sindaco Passera tramite Facebook – ma lasciatemi esprimere tutta la meraviglia e la soddisfazione per aver portato a termine un altro pezzo importante di questo bellissimo quartiere, dopo il porto, la sede U.V.M. e la piazza Unità d’Italia. E l’anno prossimo un altro tassello, con la sistemazione del marciapiede e di tutta l’area che porta al pratino delle barche a vela”.

Dietro al nuovo lungolago della Gabella c’è un investimento di 260mila euro, per metà a carico di Regione Lombardia, che ha permesso al Comune di ridisegnare uno degli angoli più suggestivi del paese, riqualificando l’area pedonale situata a pochi passi dal parco Giona, dotata di illuminazione, accompagnata per la sua intera estensione da una striscia di verde e immersa nella tranquillità.

“Ci sono mille amarezze nell’essere sempre in prima linea – sottolinea in conclusione Fabio Passera nel suo post sul social network – ed alcune, clamorose, eccezioni. Ecco, oggi è uno di quei (pochi) giorni”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127