Luino | 12 Agosto 2020

Luino, anche nonna Rosina festeggia cento anni

Vissuta tra Porto Valtravaglia e Colmegna, Rosina celebra il suo secolo di vita circondata dall'affetto della famiglia. Anche il sindaco Pellicini si unisce gli auguri

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un altro traguardo di cento anni tagliato in poche settimane: questa volta è il turno di nonna Rosina che ieri, martedì 11 agosto, ha festeggiato il suo secolo di vita.

Nata a Ligurno di Porto Valtravaglia nel 1920 e rimasta orfana di madre, ha trascorso l’infanzia, insieme alla sorella Zita, nella casa della nonna materna a Colmegna.

Una volta adolescente e tornata nella sua abitazione d’origine, ha lavorato per molti anni nella ditta Telsa. Nel 1947 ha sposato l’agente di Polizia Pietro Passera, stabilendosi poi definitivamente a Colmegna.

Dopo le nozze ha lavorato qualche anno come infermiera all’Ospedale di Luino e, in seguito alla nascita della figlia Clelia, ha deciso di dedicarsi esclusivamente alla famiglia.

Ad oggi Rosina, con i suoi cento anni, è diventata la persona più anziana di Colmegna e ha festeggiato questo giorno speciale con grande commozione e felicità, circondata dall’affetto e dai fiori ricevuti dai famigliari e dagli amici.

Agli auguri da parte di Clelia, Gianluigi, Lisa, Marco e Mauro si aggiungono anche quelli del sindaco di Luino, Andrea Pellicini: “Un augurio davvero speciale alla splendida nonna Rosina per i suoi magnifici cento anni. Deve essere bello arrivare a questa età circondata dall’affetto di una grande famiglia. Significa che si è vissuto bene e soprattutto che si è vissuto per gli altri, per i propri cari e per la propria comunità.

Anche il professor Emilio Rossi non ha voluto far mancare un omaggio a nonna Rosina, una breve poesia che riportiamo integralmente di seguito.

Cara Rusina,
che bela nutizia stamatina: te se rivada a cent’ann
e num sem chi a battet i mann.
As dumandum tucc qual è la toa riceta.
Mia setass gio s’una bancheta, vultas indre’ i manich
e mai perdes d’anim.
Ves semper cuntent
e vureg ben ai so gent, mangiaa cun muderazion, a scena, disnaa e a culazion.
Auguri cara Rusina,
per num de Culmegna te see la nostra Regina.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127