Varese | 8 Luglio 2020

ATS Insubria e i dati sul Coronavirus: nessun segnale di riaccensione dell’epidemia

Il tasso d’incidenza dall’inizio dell’epidemia, in ATS Insubria, si conferma inferiore a quello regionale e l’incidenza settimanale dei casi si è ridotta

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

I dati riportati nel Sistema di Sorveglianza del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria di ATS Insubria, nell’ultima settimana osservata (dal 28 giugno al 4 luglio), che segue di circa un mese la fase di apertura delle attività socio-produttive del 4 giugno, non mostrano segnali di riaccensione dell’epidemia.

Rispetto alla settimana precedente, si registra una diminuzione dei nuovi casi totali (da 76 a 23), una riduzione dei casi attualmente positivi (da 1.269 a 875) e una riduzione dei deceduti (da 11 a 5).

Il tasso d’incidenza, registrato complessivamente dall’inizio dell’epidemia, in ATS Insubria (5,33 x 1.000), si conferma inferiore a quello regionale (9,38 x 1.000), mentre l’incidenza settimanale dei casi, nelle ultime nove settimane, si è ridotta passando da 41,7 a 1,6 per 100.000 abitanti.

Al 4 luglio 2020, l’epidemia per Covid-19 nel territorio di ATS Insubria, ha determinato un totale di 7.844 casi: rispetto al 27 giugno +23, di cui +16 in provincia di Varese e +7 in provincia di Como. Sul totale i positivi attualmente raggiungono l’11,2%, i guariti il 73,5% e i deceduti il 15,3%.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127