EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 5 Luglio 2020

Luino, “Scarsa manutenzione nelle periferie, la parte alta delle Motte dimenticata”

A denunciare lo stato della strada della frazione luinese è un ex consigliere comunale, Franco Sai. "Due pesi e due misure tra il centro e la periferia"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Riceviamo e pubblichiamo una lettera inviata alla redazione da un ex consigliere comunale di Luino, Franco Sai, che pone attenzione alla situazione delle strade nella frazione Motte, denunciando il pessimo stato dell’asfalto, mettendola in paragone con la “bellezza” delle vie del centro cittadino.

Chi mi conosce sa che non è nel mio costume polemizzare, tuttavia debbo rappresentare il mio rammarico a tutt’oggi per lo scarso servizio di manutenzione nelle periferie di Luino, comune a tutte, ma in particolare in questo caso nella frazione delle Motte dove vivo.

A quando ricorra l’ultimo passaggio della macchina spazzatrice ho perso ormai il ricordo, ma certamente il geretto, che in inverno viene gettato insieme al sale, compie qualche anno di presenza in via Crevella. Ricordo invece che l’asfalto (vedi foto), nella parte alta, è stato posato verso la fine degli anni ottanta, inizio anni novanta.

Capisco perfettamente che il Covid-19 abbia creato qualche problema e lo smartworking, ancora in vigore nel Comune di Luino, limiti con buona probabilità l’erogazione dei servizi; sembrerebbe, però, osservando semplicemente le foto, che ci siano attività di manutenzione costanti in centro ed assenti in periferia.

Mi chiedo se esista un programma di manutenzione e, in caso affermativo, quale logica abbia in termini di pesi e misure. A me pare che essa sia quella di due pesi e due misure.

È possibile, ovviamente, ch’io non legga bene la realtà e mi rendo conto di essere, talvolta, un cittadino esigente…ma tant’è!
Tuttavia, forse, non devo rammaricarmi troppo perché nella frazione Mottese vive un importante amministratore e quindi finora può darsi sia andata addirittura bene.

Diversamente, il senso di abbandono avrebbe magari potuto essere come quello percepito a Baghdad dopo il bombardamento del 1991.

Franco Sai

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127