EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Italia | 12 Giugno 2020

Coronavirus: ok cinema e teatro con più spettatori. Dal 25 giugno il “calcetto con amici”

Dal 15 giugno autorizzata anche l'apertura delle aree gioco dedicate ai bambini e ai centri estivi. Ecco tutte le novità dell'ultimo DPCM

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

E’ stato pubblicato nella giornata di ieri, giovedì 11 giugno, l’ultimo DPCM firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che prevede tante novità, in merito alla “Fase 3” dell’emergenza Coronavirus, che riguardano milioni di italiani a partire dal prossimo 15 giugno.

Il 15 giugno riprendono gli spettacoli aperti al pubblico, le attività delle sale teatrali e da concerto. Le attività si possono svolgere con posti a sedere pre-assegnati e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi. Il numero massimo di spettatori è di 1.000 all’aperto e 200 al chiuso. Restano, invece, sospesi gli eventi che comportano assembramenti.

Dal 15 giugno, inoltre, riprendono le attività di centri benessere, centri termali, culturali e centri sociali, sale giochi, sale scommesse, sale bingo, a condizione che Regioni e Province autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità delle attività con l’andamento della curva epidemiologica specifica per il proprio territorio.

Per quanto riguarda musei e altri luoghi della cultura, l’ingresso è consentito a condizione che si garantiscano modalità di fruizione contingentata o comunque tali da evitare assembramenti di persone e da consentire che i visitatori possano rispettare la distanza tra loro di almeno un metro. Infine, posticipato al 25 giugno lo svolgimento anche degli sport di contatto, come la partitella di calcetto amatoriale tra amici.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127