Varese | 7 Giugno 2020

“I contributi per il commercio ci sono, è nostro compito farvelo sapere e spiegarvi come ottenerli”

Confcommercio provincia di Varese rinnova supporto e assistenza. E intanto insieme ai Comuni punta ai 22 milioni di euro di fondi per i distretti del commercio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Otto settimane ininterrotte di formazione online hanno contribuito a fornire un virtuoso supporto a commercianti e imprenditori  durante il lockdown e capire le loro esigenze di oggi, dopo le riaperture delle attività.

Decine gli argomenti trattati dai corsi online gratuiti organizzati da Confcommercio provincia di Varese con il coinvolgimento diretto delle cinque Ascom territoriali: dal web in tutte le sue declinazioni, a partire dal marketing, fino all’e-commerce, passando per lo smart working e all’utilizzo dei social in chiave commerciale.

Una proposta davvero ampia, che ha toccato anche gli aspetti finanziari legati alle conseguenze della pandemia tramite due video-conferenze organizzate dalla cooperativa di garanzia AscomFidi con la partecipazione degli istituti bancari del territorio e attraverso l’incontro in collaborazione con la Camera di Commercio, focalizzato sui bandi regionali e camerali a sostegno delle imprese. Il successo di partecipanti, le parole del presidente Fabio Lunghi, le decine e decine di domande poste alla relatrice, hanno fatto comprendere senza ombra di dubbio quale siano le necessità degli imprenditori e quale possa essere il ruolo di Confcommercio nel supportarli.

«In questi mesi abbiamo raccolto gli stimoli e le reali esigenze  di commercianti e imprenditori», evidenzia il vicepresidente di Uniascom Rudy Collini. «Abbiamo acquisito una serie di indicazioni che ora sono la base per proporre percorsi sempre più specifici, con relatori sempre più qualificati».

Si insisterà inoltre sugli approfondimenti di carattere “tecnico”, relativi ai contributi messi a disposizione a livello regionale e nazionale. «E’ nostro compito», sottolinea Collini, «spiegare quali sono le opportunità da potere cogliere e, in seconda battuta, guidare e assistere gli associati che ne avranno l’esigenza nella presentazione delle domande necessarie ad ottenere i contributi a fondo perduto per il rilancio delle attività».

Un ruolo, quello del supporto alle aziende, che vede Confcommercio provincia di Varese sempre in prima linea, spesso al fianco delle amministrazioni comunali, con le quali si condividono le iniziative e insieme alle quali, all’interno dei Duc e dei Did, si punterà ad ottenere i finanziamenti previsti per i Distretti commerciali dal bando pubblicato questa settimana dalla Regione Lombardia, che ha stanziato 22 milioni di euro per il rilancio delle economie urbane e l’adattamento delle imprese alla situazione post-emergenziale.

«Anche in questo caso Confcommercio provincia di Varese», chiosa Rudy Collini, «si fa trovare pronta: abbiamo infatti già organizzato degli incontri con le amministrazioni del territorio allo scopo di pianificare assieme progetti concreti attraverso i quali accedere ai contributi».

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127