Varese | 30 Dicembre 2018

Valassina è il nuovo presidente dei Giovani imprenditori Ascom, nominato anche Michele Marmino

Il consigliere luinese: "Un'occasione per partecipare ad un tavolo d'azione che tenga in considerazione territorio e commercio, che deve essere sempre più innovativo"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Il Consiglio provinciale dei Fiduciari territoriali del Gruppo Giovani Imprenditori nei giorni scorsi ha eletto Mattia Valassina di Cocquio Trevisago, nuovo Presidente del gruppo Giovani Imprenditori di Ascom-Confcommercio Varese.

Nel corso dell’incontro sono stati nominati Vice Presidenti Paolo Bellotti (Ascom Busto Arsizio), Fabio Iemmallo (Ascom Saronno) e Carlo Pisan (Ascom Gallarate).

Il nuovo consiglio sarà inoltre composto da Paolo Besacchi (Ascom Varese), Andrea Bossi (Ascom Gallarate), Marco Brambati (Ascom Busto Arsizio), Giuseppe Campione (Ascom Varese), Roberto Felli (Ascom Busto), Michele Marmino (Ascom Luino), Roberto Scavuzzo (Ascom Varese), Alberto Taverna (Ascom Varese), Anna Vajente (Ascom Gallarate) e Davide Zanellato (Ascom Varese).

“Ringrazio la direzione di Ascom Luino – afferma il consigliere luinese Michele Marmino – per avermi candidato al consiglio dei giovani imprenditori della provincia di Varese, un’occasione per poter partecipare ad un tavolo d’azione che tenga in considerazione il territorio e il commercio, un commercio sempre più innovativo e digitale. Il presidente Mattia Valassina, già consigliere per oltre un decennio, ha lo spirito giusto per coordinare ed agire con un’energia innovativa. Recentemente ho lasciato il settore della ristorazione per inserirmi nuovamente nel campo della comunicazione. Mi piacerebbe poter far dialogare il nostro territorio, puntando soprattuto sul turismo e sull’indotto, con realtà provinciali più legate all’industria ed alle piccole medie imprese. Un collegamento realizzabile anche con proposte comunicative e turistiche da veicolare su tutto il territorio provinciale, in primis, regionale ed internazionale. Trovo interessante la composizione dei miei colleghi in consiglio rappresentanti delle diverse anime commerciali e professionali dell’associazione”.

Mattia Valassina, 33 anni, è un imprenditore tecnologico-informatico e dei servizi. Nonostante la giovane età ha avviato da anni la sua attività maturando una notevole esperienza anche nell’ambito del sodalizio dei giovani aderenti a Confcommercio essendo stato, prima consigliere e successivamente, nell’ultimo mandato, Vice-Presidente.

Lui stesso tiene a dire che il nuovo consiglio opererà in continuità con il recente passato. “Occorre far tesoro di quanto abbiamo positivamente realizzato in questi anni e, nel contempo, bisogna avere la capacità e la forza di capire dove si è sbagliato – spiega il neopresidente – Questo nell’unico intento di migliorarci”.

Il nuovo consiglio si è rinnovato per i suoi due terzi. “Questo deve essere soprattutto un ambito di continuo confronto, di approfondimento, un luogo in cui nuove idee e nuova linfa deve poter circolare liberamente, anche in modo un po’ trasgressivo – spiega Valassina –. Il nostro Gruppo agisce all’interno di Confcommercio e delle varie Ascom di riferimento con le quali abbiamo ottimi rapporti, ma deve saper rappresentare qualcosa di unico ed originale anche al di fuori della struttura. Essere dinamici e far conoscere cosa rappresentiamo e soprattutto cosa vogliamo fare, è un obiettivo prioritario, irrinunciabile. Per questo, penso sia necessaria una coerente pianificazione di interventi a livello mediatico; la necessità fondamentale è quella infatti di essere continui e mai episodici nella nostra presenza e nella nostra proposta. Per quanto riguarda la nostra presenza nell’ambito Ascom, continueremo e cercheremo di implementare la nostra azione nel territorio: per questo i nostri Consigli saranno rigorosamente itineranti. Oggi non si può aspettare di essere riferimento se non ci si muove, se non si va incontro alle esigenze degli imprenditori cercando di comprendere l’ambiente in cui operano”.

Il nostro sistema associativo è articolato. Per questa ragione qualsiasi intervento dovrà partire da una irrinunciabile volontà collaborativa – conclude Valassina –. Noi non vogliamo essere e non siamo il gruppetto dei giovani che tende a scimmiottare i più grandi. Nell’iniziative, per fare un esempio, non andremo mai a sovrapporci con quanto di già positivo e costruttivo stanno facendo le varie Ascom della nostra provincia. Penso per esempio alla formazione, ma anche ad altro. Evitiamo nelle cose da fare inutili doppioni”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127