EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Cremenaga | 26 Aprile 2020

Dissesto idrogeologico, Cremenaga in prima linea per prevenzione e tutela dei cittadini

Ben 100mila euro quelli stanziati, il 90% da fondi regionali, per risanare i boschi sopra il centro abitato del paese dopo il violento nubifragio dello scorso agosto

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il Comune di Cremenaga ha approvato un importante progetto di poco meno di 100mila euro per effettuare diversi lavori di riqualifica del proprio territorio boschivo, a seguito della tromba d’aria dello scorso 12 agosto, che ha interessato e devastato per circa tre ettari i boschi a monte dell’abitato del paese, precisamente nei pressi dell’alveo del torrente Vallone Cugnolaccio.

E così, l’amministrazione comunale di Cremenaga, guidata dal sindaco Domenico Rigazzi, dopo la redazione della relazione da parte dell’architetto Paolo Sartorio, ha affidato al dottor Guido Locatelli l’incarico per la progettazione definitiva, con cui sono stati stabiliti diversi interventi di risanamento forestale, sistemazione del reticolo idrico e messa in sicurezza del versante a prevenzione del rischio idrogeologico, a tutela delle case sottostanti e, non da ultima, della pubblica incolumità.

Oltre a questo, la sistemazione del guado ha la finalità di collettare correttamente nel rio Cugnolaccio le acque provenienti dal canale di monte e mettere in sicurezza l’attraversamento esistente per consentire l’utilizzo dell’area, da parte dei volontari della Protezione civile, in caso di necessità (incendi o altre calamità), come collegamento di monte tra la zona orientale ed occidentale del versante.

Ciò si è reso possibile grazie all’ottenimento di un importante finanziamento regionale, che ha consentito al Comune di Cremenaga di coprire le spese dell’intervento per circa il 90% del totale, 98.135,50 euro, dopo aver partecipato ad un bando di Regione Lombardia relativo a “proposte per interventi ed opere di difesa del suolo e regimazione idraulica”. Nonostante il periodo di emergenza, le opere inizieranno nelle prossime settimane, dopo l’emissione del decreto di occupazione d’urgenza delle aree.

Il Comune di Cremenaga, però, non è nuovo ad interventi di questo tipo visto che negli scorsi anni ha avviato un importante progetto, con diversi lavori per centinaia di migliaia di euro già effettuati, per mettere in sicurezza non solo il versante a monte del centro del paese, ma anche sulla provinciale verso Luino e Lavena Ponte Tresa, tagliando gli alberi a bordo strada, in prevenzione al maltempo.

Nel frattempo, invece, per il nord della provincia di Varese, Regione Lombardia ha stanziato altri fondi per interventi di riduzione del rischio ai Comuni di Cittiglio con 32mila euro e di Cadegliano Viconago con 170mila, mentre per lavori di somma urgenza, infine, sono stati stanziati 145mila euro per il Comune di Valganna.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127