EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Cuasso al Monte | 19 Aprile 2020

I volontari de “Il Ponte del Sorriso” e Alpini al fianco dell’Ospedale di Cuasso al Monte

Molti tra medici e infermieri non fanno rientro nelle proprie abitazioni e, per questa ragione, è stato allestito uno spazio dove possono vivere e riposare dopo i turni

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Mentre prosegue l’emergenza Coronavirus, sebbene il peggio sembra sia passato, anche l’Ospedale di Cuasso al Monte è tornato ad essere protagonista assoluto per prestare cure alle persone che, una volta dimesse dal Circolo di Varese, necessitano ancora assistenza per completare pienamente la guarigione dal virus.

La struttura sanitaria, dopo l’apertura delle scorse settimane, quando sono stati accolti i primi pazienti, sta vedendo incrementare i propri posti letto all’interno dei reparti e per questa ragione è necessario intervenire per riuscire a garantire anche al personale sanitario l’adeguata

“Grazie anche agli Alpini – commentano i volontari dell’associazione de ‘Il Ponte del Sorriso’ – per la collaborazione nel preparare gli alloggi per medici ed infermieri all’Ospedale di Cuasso. Molti di loro, infatti, non tornano a casa a fine turno e si è reso necessario realizzare, al terzo piano, uno spazio dove possano vivere e riposare tra un turno e l’altro”.

“Oltre a garantire i dispositivi di sicurezza e ad avere comperato i televisori per le camere di degenza, abbiamo dunque donato anche frigoriferi e piastre elettriche per il personale che rimane 24 ore su 24 in ospedale. Restava da allestire la zona notte e per questo abbiamo coinvolto gli Alpini, il cui cuore e generosità non mancano mai”.

Così l’Associazione Nazionale Alpini Protezione Civile Sezione di Varese non ci ha pensato due volte e, con la velocità organizzativa che la contraddistingue, ha immediatamente fornito venti brande con materassi già consegnati a Cuasso. Grande è stata la gratitudine dei sanitari nel vedere tutta questa mobilitazione ed affetto nel pensare anche ai loro bisogni primari.

“Salviamo chi salva” continua, per ulteriori informazioni consultare la Pagina Facebook dell’associazione.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127