EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 18 Aprile 2020

Luino “accoglie” Antonio, diventato cittadino italiano durante il Coronavirus

Il 38enne colombiano: "È un sogno che si avvera, essere diventato cittadino italiano significa tanto, è un orgoglio non solo per me ma anche per tutta la mia famiglia"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Nonostante questo difficile periodo, giovedì mattina, dopo 14 anni dal suo arrivo a Luino, dove ha raggiunto i suoi fratelli, dalla Colombia, Antonio Martínez è diventato un cittadino italiano, insieme ad un altro uomo straniero. Nel paese lacustre, ormai dal 2006, il 38enne colombiano risiede insieme alla moglie e al loro piccolo figlio Samuel, anche lui nato in Italia e diventato a tutti gli effetti italiano proprio negli scorsi giorni.

È stato il sindaco Andrea Pellicini a presiedere la cerimonia, nell’atrio di Palazzo Serbelloni, davanti pochi testimoni, in linea alle misure per evitare il contagio, ma con una grande emozione per l’uomo, che ha condiviso questo traguardo insieme ai suoi cari. Antonio lavora da anni per la A-27, ditta che produce dessert e quattro anni fa ha spostato la sede da Rancio Valcuvia a Gattico, in provincia di Novara, dove si reca tutti i giorni.

Un passo da gigante per la mia vita – commenta Antonio -. Dopo dieci anni in Italia ho avviato la proceduta per ottenere la cittadinanza italiana. È stata una strada tortuosa, ma appena ho potuto ho dato inizio a questo percorso. Nonostante qualche ritardo, dettato dal cambio delle scadenze da due a quattro anni, a causa del governo passato, a novembre dello scorso anno ho ricevuto il decreto ufficiale del Presidente della Repubblica che autorizzava la cittadinanza. Così dopo cinque mesi è arrivato il giuramento, davanti al sindaco”.

Soddisfatto anche il primo cittadino luinese, Andrea Pellicini. “Il giuramento per diventare cittadino italiano è sempre un momento pieno di significato. Si tratta di persone che vivono nel nostro Paese da oltre dieci anni, in media tredici, considerati i tempi dell’accettazione della domanda. Potevo rinviare per l’emergenza in corso, ma ho voluto comunque dare seguito al giuramento per non far attendere ancora queste persone che, in questo modo, sono diventate a tutti gli effetti cittadini italiani. Per loro questo è un giorno di festa e sono felice quando mi viene chiesto di fare una foto insieme con il tricolore”.

Dopo tanti sacrifici è un sogno che si avvera – commenta infine Antonio -, essere diventato cittadino italiano significa tanto, è un orgoglio non solo per me ma anche per tutta la mia famiglia. Mio figlio, che parla poco in spagnolo, si sente ed è italiano a tutti gli effetti, non gli passa neanche per la testa di dire che è colombiano”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127