Porto Valtravaglia | 26 Marzo 2020

Altri due cittadini positivi al Coronavirus a Porto Valtravaglia

I due nuovi contagiati del paese lacustre sono ricoverati presso l'ospedale di Varese già da alcuni giorni. Avviate tutte le procedure sanitarie previste

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Cari concittadini, stiamo vivendo in questi giorni una situazione complicata e in continua evoluzione, dove l’emergenza causata del Coronavirus impone regole e restrizioni. Questa mattina ci sono stati comunicati i nuovi dati riferiti alla nostra provincia di Varese, la quale è passata da 104 casi del 13 marzo ai 488 di ieri e in questa situazione di continua crescita, purtroppo , dobbiamo registrare anche due nuovi casi di positività nel nostro piccolo Comune“.

A comunicarlo oggi, ufficialmente, è stato il primo cittadino Ermes Colombaroli, attraverso una lettera inviata alla sua popolazione. “I due concittadini risultati positivi, dei quali chiaramente non verranno divulgati i dati personali, sono ricoverati presso l’ospedale di Varese già da alcuni giorni e tutte le procedure previste sono già state avviate in collaborazione con gli enti competenti”.

Ancora una volta chiedo a tutta la comunità di evitare inutili allarmismi e caccia alle streghe, ma di continuare a vivere questa circostanza con serietà e responsabilità – continua Colombaroli -. In questo momento la priorità assoluta è quella di contenere la diffusione del virus. In questa battaglia tutti noi siamo chiamati a partecipare responsabilmente: stiamo a casa ed atteniamoci sempre alle prescrizioni del Ministero della Salute e al DPCM”.

Dobbiamo preoccuparci non solo di non essere contagiati, rea anche di non trasmettere ad altri il virus, del quale inconsapevolmente potremmo essere portatori – spiega ulteriormente il primo cittadino -. L’amministrazione sta lavorando a stretto contatto con le altre autorità per mettere in campo tutte le azioni necessarie. È stato attivato il Centro Operativo Comunale (C.O.C.), lo strumento organizzativo per la gestione dell’emergenza da Covid-19. Le misure riguardano la definizione della catena di comando e controllo, del flusso delle comunicazioni e delle procedure da attivare in collaborazione con la Polizia Municipale, Protezione Civile, le Forze dell’Ordine e gli enti territoriali”.

“Altro compito del Comune – dichiara ancora il sindaco – è quello di verificare il rispetto delle regole da parte delle attività commerciali e di tutti i cittadini. In questi giorni la Polizia Locale e le altre forze dell’ordine sono impegnate costantemente nei controlli su tutto il nostro territorio nel rispetto delle norme emanate dal DPCM e a loro vanno i miei più sentiti ringraziamenti per lo sforzo messo in campo. Le azioni del Comune e delle altre istituzioni, però, non avranno successo senza la collaborazione dei cittadini, ai quali è richiesto di rispettare le regole anche se molto restrittive e faticose”.

Dobbiamo capire ed essere consapevoli, nell’interesse di tutti, che ciò che era normale fino a poco tempo fa oggi non ci è più consentito. Dobbiamo uscire di casa solo per andare a lavorare, per fare la spesa o per motivi di salute. A tutto il resto, in questo momento, dobbiamo necessariamente rinunciare, dobbiamo evitare le polemiche e seguire le indicazioni delle istituzioni. A tutti noi è chiesto di rispettarle e Vi invito a farlo spontaneamente per voi stessi, per i vostri cari, per chi è più fragile, per i nonni, per chi soffre già di malattie complesse, insomma per tutta la nostra Comunità, inoltre invio un augurio di pronta guarigione ai nostri concittadini ed a tutti un caloroso e virtuale abbraccio“, conclude il sindaco Ermes Colombaroli.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127