Milano | 24 Marzo 2020

Coronavirus in Lombardia, tasse regionali sospese fino al 31 maggio

Nessuna sanzione per bollo auto e Irap, lo stabilisce la delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta del presidente Fontana e dell'assessore Caparini

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Proroga al 30 giugno 2020, senza applicazione di sanzioni ed interessi, del bollo auto e dell’Irap, la tassa che riguarda le imprese. Lo stabilisce la delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta del presidente Attilio Fontana di concerto con l’assessore regionale al Bilancio, Finanza e Semplificazione Davide Caparini.

“Il provvedimento – spiega l’assessore Caparini – riguarda gli adempimenti tributari e i termini dei versamenti che scadono nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 per chi ha il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa in Lombardia, limitatamente all’IRAP, addizionale regionale IRPEF, Bollo Auto, Ecotassa e Tassa sulle Concessioni (tributi regionali non amministrati in Convenzione con l’Agenzia delle Entrate). Gli adempimenti e i versamenti sospesi, potranno essere regolarizzati, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020. Non é previsto il rimborso di quanto eventualmente già versato”.

“In caso l’emergenza si protrarrà prenderemo nuovi provvedimenti di proroga. Come sempre troverete tutte le informazioni online sulla pagina Tributi del Portale di Regione Lombardia. La delibera approvata in Giunta – chiarisce Caparini – inoltre sospende il pagamento dei tributi fino al 31 maggio mettendo al riparo dalla decadenza della eventuale rateizzazione degli importi dovuti”.

Bene la sospensione dei pagamenti di Irap e bollo auto ma necessario fare di più“. Il consigliere regionale del Pd, Samuele Astuti  commenta così la delibera della giunta che sospende i pagamenti dei tributi regionali e sottolinea: “La giunta ha finalmente varato un provvedimento che va nella direzione che avevamo indicato da giorni. È sicuramente un fatto positivo, che da un po’ di ossigeno al provato sistema economico lombardo, ma non basta. Il Governo nazionale ha fatto la sua parte e la Regione deve fare altrettanto, con altrettanto impegno e con misure mirate a sostenere lavoratori e imprese.  Chiediamo che, come sta accadendo a livello nazionale, le opposizioni siano coinvolte nelle decisioni  che dovranno essere prese a sostegno del sistema economico e che i provvedimenti siano portati all’attenzione del prossimo Consiglio regionale”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127