Luino | 24 Gennaio 2020

Luino, ennesima area boschiva invasa dai rifiuti edili. I cittadini insorgono

Ennesimo triste ritrovamento, nella mattinata di ieri, nel bosco tra Biviglione, Cremenaga e Montegrino Valtravaglia: due montagne di rifiuti e scarti edili

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Dopo la denuncia del sindaco di Cremenaga, Domenico Rigazzi, che ha segnalato la presenza di sacchi di immondizia abbandonati nei pressi della dogana di Ponte Cremenaga, tra cui alcuni di questi sono attribuibili a cittadini ticinesi, un’altra montagna di rifiuti è stata scovata in un’area boschiva tra Luino e Biviglione.

Un operatore della Protezione civile di Cremenaga, nella mattinata di ieri, giovedì 23 gennaio, lungo la strada che collega Montegrino Valtravaglia alla SP 61, non molto distante dal centro della frazione di Biviglione, ha trovato a ridosso della carreggiata un’ampia area boschiva invasa da scarti e rifiuti edili, abbandonati probabilmente da ignoti qualche giorno fa.

Tra le foglie e le sterpaglie si possono notare non solo una quantità ingente di cartongesso, ma anche una sedia e dei contenitori di plastica, metallo e vetro.

Un problema, quella della mancanza di rispetto nei confronti dell’ambiente, che sta indignando non solo le amministrazioni comunali, ma soprattutto le comunità dell’alto Varesotto, che sui social network stanno esprimendo tutta la loro rabbia.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127