Valganna | 30 Dicembre 2019

Ciclabile Induno-Ganna, via ai lavori entro la prossima primavera

Decisivo l'intervento della Provincia di Varese, che ha ovviato al blocco dei fondi regionali ricorrendo ai ristorni frontalieri. Sì al progetto esecutivo

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Dopo una fase di stallo che ha rischiato di mettere in discussione la fattibilità dell’opera, il progetto di una pista ciclabile che colleghi le grotte di Induno Olona a Ganna gode ora di nuove tempistiche, sancite dal sì al piano esecutivo che favorirà la partenza dei cantieri nei primi mesi del 2020, non oltre la primavera.

A riportare la notizia è il quotidiano La Prealpina, da cui si apprende delle recenti difficoltà sopraggiunte a causa dell’ingente finanziamento bloccato da Regione Lombardia: 400mila euro che non sono giunti a destinazione per il superamento del limite massimo consentito per l’inizio dei lavori. Appuntamento slittato per ragioni burocratiche.

Il nuovo e decisivo capitolo è stato dunque scritto dalla Provincia di Varese, come ha spiegato al quotidiano locale il consigliere con delega alla Viabilità, Marco Magrini. L’ente di Villa Recalcati ha infatti colmato il vuoto impiegando i ristorni frontalieri relativi al 2015, somma a cui si sono poi aggiunti i 45mila euro provenienti da Roma, grazie al federalismo fiscale per l’anno in corso.

L’opera sarà dunque realtà, grazie anche ai fondamentali pareri tecnici giunti dai Comuni di Valganna e Induno Olona, dalla Comunità Montana del Piambello, dal Parco del Campo dei Fori e dalla Regione. Il percorso dalle grotte a Ganna rappresenta soltanto il primo di tre lotti, inseriti in una rete che si collegherà alla Valceresio, via Induno, e a Varese.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127