Luino | 3 Dicembre 2019

Monteviasco, riparte la trattativa per affidare la funivia al Trasporto Pubblico Locale

L'agenzia torna al centro delle strategie regionali dopo l'ultimo blocco delle trattative. Dal consigliere Cenci (M5S) la richiesta di definire tempistiche certe

Tempo medio di lettura: 2 minuti

E’ stata discussa questa mattina in consiglio regionale l’interrogazione firmata da Roberto Cenci (M5S) e dedicata alla situazione di Monteviasco.

Tempi certi per la ripartenza dell’impianto“, è la richiesta che il consigliere Cenci aveva annunciato già la scorsa settimana, dichiarando la volontà di riportare il tema sui tavoli regionali dopo il blocco definitivo nelle trattative per l’assegnazione della struttura alla cooperativa “Montagna Domani”, che ha di fatto azzerato le speranze di ottenere il ripristino del servizio – senza il quale il piccolo borgo continua a soffrire l’isolamento quasi totale – nel giro di poco tempo.

L’assessore regionale alla Infrastrutture, Claudia Maria Terzi, ha spiegato che l’ente di Palazzo Pirelli già si era attivato con un contributo economico prima che la situazione precipitasse, ma il tragico evento che nel novembre dello scorso anno condusse alla morte del manutentore Silvano Dellea, bloccò nell’immediato l’ammodernamento dell’impianto.

Del sostegno di Regione Lombardia su questo fronte, ha parlato la scorsa settimana anche il consigliere Giacomo Cosentino, ribandendo dopo lo stop alle trattative – causato da problemi di tipo burocratico e legati alla documentazione relativa al soggetto vincitore della gara – la disponibilità a mettere sul piatto 150mila euro per il futuro gestore.

Un’altra strada però sembra oggi nuovamente percorribile, stando a quanto dichiarato sempre dall’assessore Terzi a seguito dell’interrogazione, ovvero il tentativo di affidare il servizio della funivia all’agenzia di Trasporto Pubblico Locale (che ha proprio la Regione tra i suoi soci), avanzato già diversi mesi fa ma poi accantonato per divergenze amministrative.

“Non è possibile che solo l’elicottero d’estate e le forze dell’ordine d’inverno offrano una mano a una decina di persone che vivono isolate nel borgo – ha commento in conclusione il consigliere Roberto Cenci -. Mi auguro che si prosegua nel lavoro per trovare soluzioni anche alternative alla funivia. I cittadini non possono essere abbandonati al loro destino. Mi auguro che la soluzione proposta e cioè quella di affidare all’agenzia di bacino del Trasporto Pubblico Locale la funivia, possa sciogliere i nodi burocratici sopravvenuti“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127