Luino | 25 Novembre 2019

Maltempo a Luino ed emergenza vigili del fuoco, la minoranza: “Più fatti meno parole”

I consiglieri Pietro Agostinelli, Franco Compagnoni, Enrica Nogara e Giovanni Petrotta chiedono un consiglio comunale straordinario al sindaco Pellicini

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Abbiamo letto con dispiacere e rammarico quanto scritto dal sindacato dei vigili del fuoco nella giornata di ieri. Crediamo sia una sconfitta della politica tutta leggere che chi soccorre debba essere a sua volta soccorso”. Inizia così una nota inviata dalla minoranza, con i consiglieri Pietro Agostinelli, Franco Compagnoni, Enrica Nogara e Giovanni Petrotta, dopo le dure parole del delegato della segreteria territoriale FNS CISL dei vigili del fuoco, Alessandro Cortellini.

Il sindacalista, ieri, dopo l’annuncio del trasferimento dei vigili del fuoco dalla caserma di via Don Folli alla scuola primaria sita in centro Luino, a causa del rischio esondazione del fiume Tresa, ha criticato duramente i tempi biblici per la realizzazione del nuovo distaccamento, con l’area già individuata nella frazione di Voldomino e i 2 milioni di euro stanziati dal Ministero dell’Interno, di cui dopo l’annuncio dello scorso aprile, ancora non si ha notizia.

Non ci interessa fare sciacallaggio ricordando chi è venuto qui negli ultimi 10 anni a fare promesse non mantenute dicendo che c’erano già soldi sicuri nei vari ministeri, sarebbe fin troppo facile fare anche nomi e cognomi – affermano i consiglieri di minoranza -. I vigili del fuoco pongono un problema che non può essere liquidato addossando colpe a qualcuno, dobbiamo loro questa forma di rispetto perché rischiano la loro vita per la comunità e per tutti i cittadini”.

“Il 30 novembre 2015 – spiegano Agostinelli, Compagnoni, Nogara e Petrotta – abbiamo votato una delibera in consiglio comunale, all’unanimità, per riconoscere ai VV.FF. un’area di proprietà comunale gratuitamente dove costruire la caserma ed anche una compartecipazione di spesa all’opera. Il Comune ha intrapreso alcune azioni ma forse non bastano. Crediamo, come minoranza, che come si sono trovati soldi per il Verbania, per il Lido, come si cercano idee per rilanciare sul territorio un palazzetto, bisognerebbe spingere ancor prima su questa priorità, pur consci che parliamo di ambiti e competenze diverse”.

Ai Vigili del Fuoco dobbiamo più fatti e meno parole – continuano ancora gli esponenti della minoranza -. Sono persone che conosciamo, che vediamo giornalmente per le nostre strade. Noi non siamo alla guida della città, ma è un giorno triste anche per noi che non vogliamo ricordarci dei vigili del fuoco solo quando purtroppo perdono la vita per noi”.

Il sindaco organizzi un consiglio comunale straordinario, lo chiediamo ufficialmente come minoranza, venga a riferire sullo stato delle cose, impegniamoci congiuntamente senza polemiche ed uniti per andare a bussare dove serve per dare un posto dignitoso ai nostri vigili del fuoco. L’interesse di tutti deve essere quello di poter essere incisivi sul territorio su temi concreti come trasporti, sicurezza, viabilità, senza tornaconti di partito per nessuno ma a favore dei nostri cittadini”, concludono i consiglieri con questo appello al sindaco Andrea Pellicini.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127