Luino | 18 Novembre 2019

Luino, “Aspettiamo da vent’anni interventi in piazza Aldo Moro”

Le criticità da tempo sono segnalate dai cittadini. L'assessore Dario Sgarbi: "Sempre disponibili, ma ci sono da risolvere questioni burocratiche da anni"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un’altra segnalazione, dopo le tante arrivate dalle frazioni in questi anni, è arrivata in redazione negli scorsi giorni. Questa volta al centro delle critiche mosse da alcuni cittadini è piazza Aldo Moro, a Voldomino Inferiore, e tutta l’area immobiliare e pubblica del condominio “Centro di Vita”.

Il complesso residenziale, costruito nel 1982, negli anni ha evidenziato un continuo e costante peggioramento della situazione, in uno spazio che in base alla convenzione tra la ditta costruttrice e il Comune (con l’allora sindaco Vittorio Minelli) è pubblico, e spetterebbe a Palazzo Serbelloni la manutenzione, anche se vi sono alcune criticità burocratiche tra le parti non ancora sistemate.

Questo accade oggi dopo oltre trent’anni in uno stato di abbandono, con avvallamenti che creano pericoli per chi vive in quella zona e per chi fruisce dei servizi della farmacia ivi presente. A questo si aggiunge la mancanza di sistemazione del verde pubblico, le pessime condizioni di alcuni fabbricati presenti in piazza, le buche nell’asfalto, la mancanza di contenitori per la raccolta differenziata e i disagi legati alla sicurezza stradale.

“Il Comune di Luino – racconta un residente, l’ottantenne Vincenzo D’Orazio, che rappresenta questo piccolo comitato – non ha mai speso una lira o un euro, lasciando che la situazione peggiorasse sempre più. In alcuni punti l’asfalto si è abbassato tanto da rappresentare un vero e proprio pericolo per coloro che inavvertitamente dovessero inciampare sui cordoli dei marciapiedi circostanti l’edificio. Anche di fronte alla chiesetta e alla farmacia, vi sono tratti frantumati, così come è pericolosa la strada che consente l’accesso carraio alla piazza: è piena di buchi; alcuni sono rattoppati alla bene meglio e la rampa è in uno stato pietoso”.

“La piazza – prosegue D’Orazio -, inoltre, viene utilizzata come parcheggio selvaggio, senza alcun controllo dalle autorità competenti. Infine, con la demolizione dei capannoni della ditta Ticino e la nascita del supermercato LIDL, sono rimasti cumuli di macerie… sperando che non abbiano lasciato materiali inquinanti. Quello che chiediamo da anni (si tratta di sessanta famiglie e circa duecento persone, ndr), è un intervento del Comune, prima che qualcuno si faccia seriamente male”.

Nel corso degli anni i residenti hanno avuto numerosi incontri, anche con sindaci e amministrazioni passate, ma il fatto che la convenzione non fosse stata perfezionata, ha comportato questa situazione. “Quello che vogliamo – conclude D’Orazio -, non solo è sensibilizzare la popolazione sullo stato di piazza Aldo Moro, un’area di dominio pubblico che viene utilizzato da parte di tutta la comunità, ma anche di riuscire a far intervenire il Comune per sistemare gli spazi pubblici vicini alle nostre case”.

Dopo le ultime segnalazioni dei residenti, il Comune di Luino ha iniziato a fare il punto della situazione, spulciando negli archivi tutti i documenti, compresa la convenzione tra la ditta costruttrice e Palazzo Serbelloni. A riferirlo è l’assessore al Bilancio, Dario Sgarbi: “Per quanto ne so, anche le passate amministrazioni sono sempre state disponibili al confronto. Il problema è burocratico, ma stiamo studiando tutte le possibilità per fare in modo di intervenire. È necessario il coinvolgimento di tutti i privati. La convenzione, infatti, prevedeva che dopo alcune verifiche tecniche ci saremmo dovuti accordare con la proprietà per la cessione dell’area e la conseguente gestione della manutenzione. Ad oggi dobbiamo risolvere questi problemi burocratici, ma già domani avremo un incontro con i tecnici per iniziare a lavorarci e definire tutte le questioni”.

Negli scorsi giorni, infatti, il Comune ha effettuato un sopralluogo nell’area: l’obiettivo è quello di trovare un accordo e sistemare piazza Aldo Moro.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127