Luino | 23 Ottobre 2019

Pro Loco Luino, “Sindaco, la sua risposta arriva fuori tempo massimo”

Il presidente dimissionario, Peppe Cerruto, affida a Facebook la sua replica a Pellicini, che ieri aveva proposto un incontro il prossimo 4 novembre

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Non c’è pace per la Pro Loco di Luino, dopo il post pubblicato su Facebook dal presidente dimissionario Peppe Cerruto, e le parole del sindaco Andrea Pellicini, che tramite il nostro giornale, aveva provato a ricucire i rapporti, nonostante il ritardo di alcuni mesi, invitando tutti quelli che hanno a cuore il futuro dell’associazione in una riunione il prossimo 4 novembre.

Invito rifiutato da parte di Cerruto che ieri, sempre tramite Facebook, ha pubblicato un post sulla Pagina della Pro Loco, in cui afferma come sia ormai troppo tardi per i ripensamenti e, quindi, altra strada non vi è se non quella dello scioglimento della Pro Loco.

In ogni caso l’incontro di lunedì 4 novembre, a Palazzo Serbelloni, è confermato e potranno partecipare tutti i cittadini che vogliono impegnarsi per la Pro Loco cittadina.

Ecco il testo pubblicato su Facebook da Peppe Cerruto.

Carissimo Pellicini,

purtroppo la sua risposta arriva fuori tempo massimo.

Mi preme ricordarle, che il nostro incontro è datato 12 luglio e oggi (ieri, ndr) siamo al 22 ottobre, credo che da allora ne sia passata di acqua sotto i ponti. Non credo che il problema della statale 394 non le abbia lasciato il benché minimo lasso di tempo per troncare il suo tombale silenzio nei confronti della Pro Loco.

La sua risposta mi pone in riflessione, se realmente ci siano stati degli eventi che non le hanno permesso di affrontare il problema, oppure non ci sia stata da parte sua la volontà di farlo, visto che comunque non è mancata la sua disponibilità verso altre associazioni.

Basta andare indietro di qualche mese per capire che il problema Pro Loco nasce già con il mio predecessore Dr. Gambato

Se ben ricorda nel nostro primo incontro, esponendole il progetto della nuova Pro Loco, le chiesi semplicemente di istituzionalizzare e dare il giusto posto che una Pro Loco merita all’interno dell’ente comunale, ma soprattutto di non intralciarne la realizzazione. Non abbiamo chiesto sovvenzioni economiche di alcun tipo ma una sede e l’utilizzo della Sala Marmi: lei sa bene qual è stata la conclusione, di conseguenza non le è stato chiesto di occuparsi o preoccuparsi della Pro Loco.

Ritengo sia troppo tardi per i ripensamenti, visto anche che il tutto avviene per mezzo di comunicati stampa. Mi dispiace che a causa di sopraggiunti impegni prioritari ed improvvisi, non le sia stato possibile attenzionare le problematiche che si sono venute a creare, non permettendole di arrivare ad una soluzione concreta e risolutiva
e che di conseguenza mi hanno indotto ad ottemperare allo scioglimento della Pro Loco privando così la città di una associazione storica ed importante.

Il presidente Peppe Cerruto

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127